Inizio
Musica
A cura di Emanuele Nasato

Musica e pubblicità: adesso anche i brand diventano producer

Tempo di lettura: 6 minuti

La musica è sempre stata una componente essenziale delle nostre vite, dai tempi in cui si girava con gli stereo sulle spalle e i lettori cd, fino all’arrivo delle casse bluetooth e delle earpods. Ecco perché grandi brand hanno deciso di puntarci sempre di più, creandosi i propri jingle e facendogli scalare le classifiche.

Annuncio

In questi ultimi anni c’è stata una crescita esponenziale di nuovi artisti e di ascoltatori, grazie soprattutto alla nascita dei servizi streaming accessibili a tutti, che permettono di poter ascoltare ovunque qualunque canzone si voglia a pochi euro al mese. Dell’importanza della musica negli spot vi abbiamo già parlato qui per cui oggi approfondiremo canzoni conosciute da tutti, ma che in realtà sono state create per conto di un’azienda o per un evento particolare.

Emis Killa e lo sport, un rapporto a suon di rime

Video di ILTG, playoff NBA

Il primo artista di cui parliamo oggi è il rapper Emis Killa: autore non di una, ma di ben tre brani diversi realizzati per eventi sportivi specifici. La più recente riguarda gli europei di calcio appena terminati e si chiama “La rivincita”, cantata assieme a Jake La Furia e pubblicata come video ufficiale sul canale YouTube dell’agenzia di scommesse Star Casinò. La canzone è diventata un tormentone estivo e ci ha accompagnato in queste settimane di competizione col suo ritornello sul calcio e le rime di due tra i rapper italiani più conosciuti.

“Questa sera, c’è delirio al Maracanã”, come non ricordarsi di questo ritornello sentito e risentito in radio durante l’estate del 2014? La canzone si intitola “Maracanã”, sempre di Emis Killa ed è realizzata per essere il jingle di accompagnamento per SKY durante i mondiali dello stesso anno giocati in Brasile. Per misurarne il successo basti pensare che nelle prime due settimane il videoclip ha raggiunto le due milioni di visualizzazioni, raccontando il Brasile che tutti si aspettano, tra Copacabana, il Cristo Rei, le favelas e bambini che felici giocano a calcio. 

Il terzo e ultimo pezzo del rapper di Vimercate riguarda forse lo sport che per cultura e tradizione più si avvicina al mondo dell’hip hop, ovvero il basket. Sono molti i giocatori che hanno registrato album o canzoni ed è sempre più frequente vedere artisti della scena americana a bordo campo durante le partite, ridere e scherzare con i protagonisti in campo. Nel 2015 il brano ILTG, acronimo di I “love this game”, viene scritta come sigla per i Playoff NBA, l’evento cestistico più atteso dell’anno e che tiene svegli la notte moltissimi appassionati italiani. Il pezzo contiene moltissime analogie della vita reale col mondo della pallacanestro e nomina vari atleti che si sarebbero poi sfidati sui parquet americani.

Video per gli Europei

Coca Cola e Tyler, The Creator

Il video con il Jingle di Tyler, The Creator per Coca Cola

Per questa seconda campagna voliamo oltreoceano e vi raccontiamo della pubblicità di Coca Cola accompagnata dalla canzone “Tell me how” di Tyler, the Creator, artista con oltre 22 milioni di ascoltatori su Spotify. Lo spot, uscito a fine febbraio, anticipa di qualche giorno l’uscita del brano stesso e rende Tyler molto soddisfatto, come dimostra il tweet pubblicato da lui stesso il giorno dell’uscita della pubblicità.

Questo sembra essere solo il primo passo di una collaborazione destinata a durare nel tempo, come dichiarato Maurice Hamilton, CEO del gruppo SMC che gestisce l’accordo “Coca Cola aveva bisogno di qualcuno che potesse connettersi con i più giovani e capirne la visione in un modo autentico, Tyler lo fa. Ha un modo di parlare alla gente sempre originale e suggestivo.”

L’ultimo accordo del rapper con un’azienda di bibite non aveva portato ai frutti sperati. Infatti nel 2014 un suo spot online per Mountain Dew, bibita di PepsiCo, era stato ritirato con le accuse di contenere stereotipi razziali e promulgare la violenza sulle donne. L’accusa era arrivata da un professore universitario con un messaggio su un blog. In un’intervista a Billboard, il rapper e il manager di Odd Future (gruppo nel quale cantava Tyler ndr) hanno spiegato le intenzioni della campagna l’idea di base, aggiungendo anche di essere pronti a parlare col professore. Qui l’intervista completa.

Annuncio

Sappiamo che Cola Cola è sempre molto attiva quando si parla di marketing e non perde occasione per far felice il suo pubblico. Ecco perché dopo il successo ottenuto dalla canzone “Mille” di Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro e il ritornello “labbra rosso Coca Cola”, ha deciso di utilizzare il brano nei suoi spot estivi, per promuovere il nuovo design delle sue bottiglie. Il videoclip della canzone con al suo interno la nuova Coca Cola zero zuccheri ha già portato oltre 30mln di visualizzazioni product placement su YouTube.

Frame del video ufficiale da YouTube

Mc Donald’s e la creazione di canzoni

Storie di Mc Donald’s

Dal mese di Marzo a oggi Mc Donald’s si è fatta notare per due canzoni realizzate appositamente per le campagne di Mc Drive e per i 20 anni del panino Crispy Mc Bacon.  Per il servizio di take away sono state realizzati due spot televisivi, oltre a una copertura radiofonica e social, firmati da Leo Burnett con il claim “Scopri il gusto di vivere fino in fondo i momenti che ami.“. Nel primo spot un ragazzo sta tornando a casa dopo una dura giornata di lavoro e si ferma al McDrive per prendere la cena, torna a casa e prima di mangiare videochiama la sua ragazza che si trova dall’altra parte del mondo, a 9000 km di distanza. In questo modo, i due riescono a cenare assieme, anche se solo virtualmente. La canzone fa da sottofondo per tutta la durata del video e si integra perfettamente con il mood della situazione.

Video Mc Drive

Il secondo spot fa riferimento al rapporto padre e figlio adolescente, spesso complicato e conflittuale. In questo adv video si vedono i due rientrare verso casa in macchina in un clima non troppo piacevole e disteso, con il giovane che guarda il telefono e a malapena risponde alle domande del genitore. Ma la situazione cambia appena entrambi vedono l’insegna di McDonald’s: il clima si fa più disteso, si alza il volume della radio ed entrambi cantano la canzone prodotta per lo spot, felici di ritirare i panini ordinati.

Canzone del Mc Drive

La descrizione dei due filmati dice “Tutti le abbiamo: le giornate piene di impegni, di contrattempi improvvisi e di imprevisti. E poi ci sono i momenti speciali, quelli che per nulla al mondo vorremmo interrompere. Grazie al McDrive, possiamo continuare a viverli, dando loro ancora più gusto.” La traccia purtroppo non ha titolo e non può essere ascoltata integralmente, sappiamo solo essere prodotta da Fabio Gargiulo (BKM production).

Annuncio

Ti sta piacendo il nostro articolo?
Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per non perderti i prossimi!

Il caso più recente invece riguarda l’anniversario dei vent’anni del panino Crispy McBacon: anche questa campagna porta la firma di Leo Burnett. La particolarità di questo spot è che la canzone, creata anche stavolta apposta per la pubblicità, è stata realizzata anche grazie all’aiuto dei followers di McDonald’s su Instagram, rispondendo a molte stories ( quiz , domande e sondaggi). Inoltre, per favorire la diffusione del brano, è stato creato anche un filtro Tik Tok chiamato “il crispometro”. Il risultato? Un rap coinvolgente che entra in testa fin dal primo ascolto e non ci abbandona più, presente anche sui servizi di streaming musicale.

Musica Crispy McBacon

64 Bars : la musica di Red Bull

Copertina 64 bars

Della strategia marketing di Red Bull vi abbiamo già parlato qua, raccontandovi anche della presenza massiccia del brand nella musica. Questa volta però, la bevanda che ti mette le ali si è voluta superare, arrivando a produrre un intero album rap, trap e hip hop con il contributo dei migliori artisti italiani, rigorosamente a 64 barre (che vuol dire dover rappare per quasi quattro minuti ininterrotti, senza ritornello e con testi e rime molto tecniche, mettendo l’artista a dura prova). Il format, già presente in America, è stato ideato da David Dallas e dal team che lavora che lavora per Red Bull Auckland, in Australia. Il primo cantante italiano che si cimenta in questo prova è Ghemon, assieme al producer Andry The Hitmaker a febbraio 2018. Dopo di lui sono moltissimi gli artisti che si sono susseguiti in questa prova, realizzando dei pezzi di grande valore. 

Tre anni dopo, ovvero il 28 maggio, ecco l’uscita del primo album prodotto da Red Bull e Island Records con 10 pezzi inediti che, per citare Marracash, riportano il rap alla sua vera essenza.

Annuncio

Come abbiamo visto le strategie di comunicazione pubblicitaria si stanno allargando sempre di più, dopo aver conquistato lo spazio ora cercano di aprirsi la strada anche nel mondo della musica. Se McDonald’s per ora sembra intenzionato a non utilizzare artisti conosciuti, gli altri brand infatti preferiscono puntare su cantanti già conosciuti e famosi, in modo da provare a conquistare anche una fetta di pubblico nuova. 

Per ora i risultati sono abbastanza soddisfacenti: le canzoni di Emis Killa sono divenute presto tormentoni estivi, così come il brano sul McCrispy.

Quali altri brand seguiranno questo nuovo trend?

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Emanuele Nasato

emanuele@lagazzettadelpubblicitario.it

Appassionato di marketing e di viaggi, cercherò di portarvi in giro per il mondo con me alla ricerca delle più belle battaglie di marketing e delle iniziative pubblicitarie più bizzarre e anticonformiste.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)