Inizio
Cover: spot Fonzies 2021

Il nuovo spot di Fonzies ci invita di nuovo a “leccarci le dita”

Tempo di lettura: 3 minuti

Vi ricordate lo storico payoff di Fonzies? Bene, è tornato!

Annuncio

Ci aveva salutati lo scorso autunno, censurato da ogni touchpoint possibile, il famoso payoff di Fonzies, i fiocchi di mais del gruppo Mondelez, “se non ti lecchi le dita godi solo a metà”, nel tentativo di allineare il brand a una forma di comunicazione più sensibile in quello che è a tutti gli effetti da considerarsi uno dei periodi più difficili degli ultimi decenni.

Ebbene, dopo oltre un anno di “pausa”, il payoff di Fonzies ritorna sulle scene e lo fa ripartendo precisamente da dove lo avevamo lasciato lo scorso autunno: andiamo a mettere a confronto i due spot!

2020: fonzies censura il payoff

Un normale pomeriggio tra amici, passato sul divano forse a giocare ai videogames. Uno di questi afferra un pacchetto di Fonzies, lo apre, ne mangia qualcuno e, appena prima di dare il via al più classico dei rituali, si congela osservato dall’amico accanto che lo invita a fermarsi, gridando un cartoonatissimo (perdonate il neologismo, ndr) “Whaaaat?”.

La battuta d’arresto nella narrazione, che coincide anche con un cambio di ritmo della musica di sottofondo scandita da una voce robotica che recita la frase “Don’t Lick It” (Non leccarlo, ndr.), apre invece un sipario immaginario su altre due scene, per poi concludersi con un b-roll del pacchetto di patatine accompagnato dal payoff censurato.

Lo spot, curato da Havas Milan, è stato per Fonzies una vera e propria rivoluzione in termini pubblicitari: ha sancito un cambio di passo comunicativo verso uno stile più pop,  programmato per rivolgersi a un pubblico sempre più giovane e dinamico, rappresentato idealmente dalla Gen Z, come si può chiaramente notare dai filoni tematici toccati in campagna, come il mondo del gaming e il sempreverde tema della nightlife.

Un’azione di corporate social responsibility ha spinto Fonzies a censurare il proprio payoff, seppur temporaneamente, per comunicare ai giovani, il target di riferimento per l’azienda, la possibilità di gustarsi un momento di pausa in compagnia di un pacchetto di Fonzies anche senza “leccarsi le dita”.

Ma per fortuna il 2020 è finito da un pezzo… Ed è ora di smettere di “godere solo a metà”.

2021: “Back to Lick Fingers

Stesso salotto, stesso divano, stessi amici e stesse Fonzies. Che cosa cambia? Una decisione.

Il nuovo spot di Fonzies riprende esattamente da dove aveva abbandonato i giochi lo scorso anno, di fronte a un dilemma: “leccarsi o non leccarsi le dita”? “Godere a metà” o “godere fino in fondo”? Un “menu” in sovraimpressione, a tutti gli effetti mutuato dal mondo del gaming, guida il giovane protagonista, ancora vestito con la maglia della Nazionale, di cui il marchio è orgogliosamente partner, verso la decisione di “leccarsi le dita”, il più classico dei classici quando si sgranocchia un pacchetto di Fonzies.

Da qui una climax di eventi, scanditi da una colonna sonora dal ritmo serrato che invita anch’essa a “leccarsi le dita”. Una narrazione estremamente accattivante, studiata nei minimi dettagli per colpire il target di giovani e giovanissimi a cui si vuole rivolgere Fonzies, implementando anche in questo caso temi legati al gaming, ispirandosi neanche troppo velatamente al mondo di Fortnite, al back to school e, più in generale, al ritorno a tutte quelle attività quotidiane che tanto ci sono mancate negli ultimi mesi.

Oltre allo spot, uno short-film di un minuto, Fonzies ha rilasciato anche una serie di bumper visionabili sul canale youtube ufficiale della compagnia.

Annuncio

Voci di corridoio ci avevano suggerito appena qualche mese fa un possibile ritorno in campo del payoff dell’azienda, confermate anche dalla recente campagna in collaborazione con Gli Autogol durante Euro2020, ma questa volta è ufficiale: è ora di smettere di godere a metà. Questo nuovo modo di comunicare, giovane e dinamico, di Fonzies ci riserverà parecchie sorprese in futuro e, come sempre, noi saremo pronti per analizzarle e commentarle solo per voi!

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Federico Peverelli

federico@lagazzettadelpubblicitario.it

Ciao! Sono Federico. Sono rapito da qualsiasi cosa possa essere commentata, ma il mondo della pubblicità mi ha sempre affascinato più di qualsiasi altra cosa. Ah! Sono perennemente in ritardo, ma sulle notizie prometto che sarò sempre puntuale.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)