Celebrity Cruises crea una campagna “all-inclusive” per abbracciare ogni diversità

Avatar photo
2 Aprile 2022
Silenzia il telefono
+ -

Celebrity Cruises lancia una campagna con un nuovo concetto di “all-inclusive” per portare maggior diversità e rappresentazione nel marketing del settore viaggi. Le crociere sono per tutti e la società ha deciso di mostrare veramente tutti i tipi di passeggeri possibili nella sua nuova iniziativa promozionale.

Celebrity Cruises ha avviato una campagna “all-inclusive” per la promozione delle proprie crociere. A differenza di quello che si può pensare, la compagnia non sta pubblicizzando dei pacchetti che uniscono servizi diversi a un prezzo conveniente o (solamente) le caratteristiche delle navi di lusso del brand. Il fulcro di questa iniziativa di marketing, infatti, è quella di illustrare quanto la crociera sia la vacanza ideale per tutti i tipi di passeggeri, nessuno escluso. 

Il presidente e CEO di Celebrity Cruises Lisa Lutoff-Perlo ha dichiarato:

“Per troppo tempo, ‘all-inclusive’ nell’industria dei viaggi ha significato che tutti i servizi della tua vacanza sono inclusi in un unico prezzo. Abbiamo deciso di sfidare questo pensiero convenzionale immaginando la frase attraverso la lente degli altri. Vogliamo che il nostro marketing – come tutto ciò che facciamo come linea di crociera – rappresenti l’aspetto del mondo e ciò che sperimentiamo quotidianamente sulle nostre navi, quando gli ospiti e l’equipaggio di tutti i ceti sociali lavorano e giocano insieme per creare un ambiente a bordo davvero speciale”

“The All-Inclusive Photo Project” è una campagna che riconosce la necessità di una rappresentazione totalizzante di ogni passeggero che può trovarsi a viaggiare e a usufruire di determinati servizi che, in questo caso, sono legati a un soggiorno in crociera. Troppo spesso le immagini usate dalle imprese di viaggi non rappresentano a pieno l’intera gamma di persone che vivono nell’effettivo la vacanza promozionata. In questo modo, la società si diversifica dagli altri brand e competitors essendo una delle poche (forse l’unica) a fare una campagna marketing inclusiva per le navi da crociera

L’idea nasce da una ricerca svolta dall’azienda durante la pandemia, periodo nel quale il mercato dei viaggi era fermo e la compagnia ha deciso di rivedere il proprio marketing. È stato chiesto a un gruppo di persone provenienti dagli Stati Uniti, dal Regno Unito e dall’Australia cosa pensassero delle campagne create finora per il settore viaggi. Il 63% era dell’opinione che l’industria dovesse ampliare la diversità all’interno del proprio campo promozionale. Necessità sentita maggiormente dalla comunità nera (74%), dalla comunità LGBTQ+ (73%) e dai disabili (73%). In generale, il gruppo più visto come sottorappresentato in questo ambito è stato quello delle persone affette da disabilità fisiche (62%).

Vari fotografi noti e a loro volta “inclusive” (tra cui il documentarista inglese Giles Duley affetto da disabilità e la newyorkese queer Naima Green) hanno preso parte al progetto e hanno creato con i loro scatti la prima libreria open source di immagini sui viaggi. La collezione presenta modelli, musicisti, atleti e altro ancora narrando alcune categorie sottorappresentate per caratteristiche fisiche, etnia e orientamento sessuale. I testimonial scelti vengono mostrati godersi i diversi tragitti del marchio e vengono illustrate anche le caratteristiche di ogni nave della compagnia.

Più nel dettaglio tra i partecipanti al progetto, ad esempio, possiamo trovare:

Aisha e Lexie, una coppia di modelle e attiviste LGBTQ+ conosciuta come “The Queer Nomads”. La prima è la fondatrice di Moonlight Experiences, una piattaforma dedicata al mondo queer. La seconda, invece, è fondatrice di Queer Weddings, la prima azienda UK a fornire esperienze di matrimonio alla comunità LGBTQ+, e capo delle operazioni del Black Pride sempre sul territorio britannico.

Amy Conroy è una giocatrice di basket paralimpica per la Gran Bretagna. Ha rappresentato il suo paese ai Giochi Paralimpici del 2012 a Londra e alle Paralimpiadi estive del 2016 a Rio de Janeiro. Conroy ha anche co-capeggiato la squadra che ha conquistato l’oro nei campionati mondiali di basket in carrozzina Under 25 a Pechino.

Monique Dior Jarrett è una campionessa internazionale di danza su sedia a rotelle nello stile da sala e latino. Monique è anche uno dei cinque direttori e il manager multimediale della società di interesse comunitario TripleC (Creative Confidence Collective) che lavora per migliorare l’accesso delle persone con disabilità nel campo delle arti e dell’istruzione.

Esther sta studiando legge e combatte contro la violenza domestica e, più nello specifico, nel contesto familiare. Come ex profuga nata nel Sud Sudan e arrivata in Australia nel 2003, vuole portare la differenza nel suo piccolo. Il suo obiettivo è combattere per i diritti di tutti avendo personalmente dovuto lottare per inserirsi nella società.

Tim e Shaheen sono una coppia che ama viaggiare e ha dovuto lottare contro i pregiudizi per il proprio orientamento sessuale. 

Riguardo la nuova campagna, il Chief Marketing Officer di Celebrity Cruises Michael Scheiner ha affermato:

“Come marchio globale abbiamo una potente piattaforma per agire come catalizzatore di un cambiamento positivo. Sappiamo di avere molto lavoro da fare e speriamo di ispirare altri a unirsi a noi in questo importante percorso. Facendo leva sulla nostra forza collettiva nel settore, possiamo iniziare a rendere il marketing dei viaggi veramente ‘all-inclusive'”

Attualmente sono state pubblicate più di 90 immagini royalty-free pronte all’uso e accompagnate da una breve descrizione. Celebrity Cruises spera che la disponibilità di queste risorse incoraggi altri brand a fare lo stesso e a rappresentare a loro volta una maggiore diversità e inclusività all’interno delle proprie attività promozionali. La società ha intenzione di espandere la libreria con altre immagini e lanciare la campagna pubblicitaria a inizio aprile.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle quarantamila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Avatar photo
La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Potrebbe piacerti anche

+ -
+ -
+ -
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta o chiudendo il banner si rifiutano tutti i cookie. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie attivare.
Cerca tra gli articoli
Control Center
Dark mode
Segnalibri
Notifiche
Cookies

Ehi lettore!

Tutte le domeniche alle 09:00 quasi 3.000 iscritti ricevono la nostra newsletter settimanale.

Cosa contiene? Un recap del meglio della settimana che potresti aver perso e 2 speciali inediti direttamente dalla nostra redazione. Un ambiente più intimo per chi vuole approfondire le tematiche dell’advertising. Unisciti a colleghi e appassionati e accompagna nel modo giusto la tua tazza di caffè.

Ti aspettiamo dentro!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!
Grazie per essere entrato nel pianeta Gazzetta! Ci leggiamo Domenica!

Ehi lettore!

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

Se ti è piaciuto l’articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra newsletter con un semplice passaggio qui sotto!

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana, ogni domenica.

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!

Focus

Ragione e sentimento, matematica e grandi intuizioni: il marketing come non ve lo hanno ancora raccontato.

Il canale di comunicazione del XXI secolo è un ecosistema sempre più vasto. Proviamo a renderlo più familiare facendo chiarezza.

Senza una punta di genio la pubblicità sarebbe solo cronaca. Fortunatamente, il mondo dell’advertising abbonda di effetti speciali, colori e grandissime menti!