Mulino Bianco, nel nuovo logo spunta un’ape

Avatar photo
30 Settembre 2022
Il tempo di un caffè
+ -

FutureBrand effettua un restyling del logo dell’azienda che accompagna da più di 40 anni le nostre colazioni

Rinnovamento

Mulino Bianco rinfresca il logo disegnato da Gio Rossi nel 1975, in collaborazione con FutureBrand. In occasione della mostra The Exhibeetion – I fiori del Mulino, l’azienda ha presentato il restyling, che apparirà presto anche nel packaging dei suoi prodotti. A prima vista il logo non sembra avere delle notevoli differenze. Uno sguardo più attento però noterà dei significativi cambiamenti. I dettagli d’altronde, come diceva uno dei più grandi designer dell’ultimo secolo, non sono solo dettagli.

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

Dettagli

Anzitutto scompare il logo di Barilla: Mulino Bianco è infatti perfettamente consolidato e top of mind, e non ha più bisogno del supporto del marchio più conosciuto del gruppo.
In secondo luogo cambia la raffigurazione della natura che circonda lo storico mulino. Le spighe, i fiori e i riferimenti agresti presentano ora una forma più stilizzata, che meglio si adatta ai contesti digitali.

Il mulino al centro viene leggermente semplificato nello stile, ma è forse l’elemento che meno cambia tra tutti, a voler indicare l’ancoraggio fermo nelle origini e nei valori dell’azienda. Un’ape compare ora nel logo, che come spiega la mostra organizzata dall’azienda, getta uno sguardo più attento sulla questione della biodiversità in natura. In estrema sintesi possiamo affermare che il tutto diventa più semplice, seguendo il restyling che molti marchi, del food e non, in questi ultimi tempi stanno perseguendo.

Uno slancio verso il futuro

Gli elementi che compongono il logo di Mulino Bianco cambiano per parlare di una natura viva, autentica e sostenibile,” ha commentato Gianni Tozzi, Chief Creative Officer International, “Abbiamo interpretato la tensione della marca tra semplicità e ricchezza, genuinità e contemporaneità per arrivare a esprimere la sua anima più profonda, saldamente connessa al passato ma con un forte slancio verso il futuro”.
Il movimento verso il futuro dell’agricoltura e della sostenibilità ambientale da un lato e i nuovi scenari tecnologici e digitali dall’altro sono quelli a cui tutte le aziende si stanno orientando negli ultimi anni: Mulino Bianco, attraverso questa operazione non si dimostra essere da meno.

(Crediti della casa di produzione Plasma Film) | Producer: Tommaso Furi | Creative director: Michele Trevisani
Motion Coordinator: Nicolò Colzani | Art director: Francesca Tucci
Speakeraggio a cura di LM STUDIO di Lorenzo Molino | Voce: Sonia Colombo

Il legame con l’agenzia creativa FutureBrand si fa ancora più stretto. Le aziende collaborano ormai da diversi anni: nel 2018 era stato fatto un notevole rebranding dell’azienda. Il rapporto tra le due realtà poi ha anche una forte valenza simbolica: FutureBrand è stata fondata proprio dalla Gio Rossi associati, il designer che ha disegnato l’iconico logo di Mulino Bianco. L’operazione quindi si pone senza soluzione di continuità mostrando in un certo senso una crescita coerente del marchio.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle quarantamila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Avatar photo
La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Potrebbe piacerti anche

+ -
+ -
+ -
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta o chiudendo il banner si rifiutano tutti i cookie. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie attivare.
Cerca tra gli articoli
Control Center
Dark mode
Segnalibri
Notifiche
Cookies

Ehi lettore!

Tutte le domeniche alle 09:00 quasi 3.000 iscritti ricevono la nostra newsletter settimanale.

Cosa contiene? Un recap del meglio della settimana che potresti aver perso e 2 speciali inediti direttamente dalla nostra redazione. Un ambiente più intimo per chi vuole approfondire le tematiche dell’advertising. Unisciti a colleghi e appassionati e accompagna nel modo giusto la tua tazza di caffè.

Ti aspettiamo dentro!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!
Grazie per essere entrato nel pianeta Gazzetta! Ci leggiamo Domenica!

Ehi lettore!

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

Se ti è piaciuto l’articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra newsletter con un semplice passaggio qui sotto!

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana, ogni domenica.

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!

Focus

Ragione e sentimento, matematica e grandi intuizioni: il marketing come non ve lo hanno ancora raccontato.

Il canale di comunicazione del XXI secolo è un ecosistema sempre più vasto. Proviamo a renderlo più familiare facendo chiarezza.

Senza una punta di genio la pubblicità sarebbe solo cronaca. Fortunatamente, il mondo dell’advertising abbonda di effetti speciali, colori e grandissime menti!