Inizio

Stevenage e Burger King: spopolare su FIFA grazie al marketing

Tempo di lettura: 3 minuti

Se non avete mai sentito parlare dello Stevenage non vi preoccupate. Potreste essere in ottima compagnia. Perchè fino a pochi mesi fa questa piccola squadra della quarta divisione del calcio inglese era nota probabilmente a pochi oltre i circa 3000 tifosi attirati dalle sfide casalinghe della squadra. Burger King però ha deciso di fare da sponsor alla squadra dal 2019 e oggi lo Stevenage è la formazione più utilizzata nella modalità carriera a FIFA, insieme a PES IL videogioco per gli appassionati di calcio.

Lo Stevenage su FIFA, twitter.com

Una felice definizione del calcio dice che si tratta dell’esperanto del mondo. Una lingua comprensibile per tutti, senza distinzioni di provenienza, lingua o cultura. In un certo senso anche i videogiochi e i fast food si avvicinano a un’idea del genere, anche se forse con meno romanticismo. Ad unire con efficacia queste tre realtà ci hanno pensato gli uomini marketing di Burger King, non nuovi a iniziative inconsuete, ma che si rivelano poi efficaci.

Lo Stevenage non appartiene all’elite della Premier League, ma nonostante questo è riuscito a ottenere fama e notorietà. Merito di Burger King che non solo ha deciso di investire circa 50mila euro per sponsorizzare la squadra. È il CEO del piccolo club inglese a spiegare le intenzioni della catena di fast food: “La loro volontà è quella di trasformare il club nella più grande squadra online attraverso la popolarità del videogioco e dei social media“.

Obiettivo da raggiungere grazie alla #StevenageChallenge: i giocatori di FIFA di tutto il mondo sono stati invitati a scegliere proprio lo Stevenage per la loro modalità carriera, acquistando le maggiori stelle del calcio mondiale. Messi, Cristiano Ronaldo, Neymar, tutti con la maglia a strisce bianche e rosse in campo con il nome Burger King ben in evidenza. Non solo, perchè per i migliori gol realizzati e postati sui social media o per il completamento di alcune sfide dedicate ecco in palio panini e bibite gratuite messe in palio da Burger King.

Stevenage Challenge di Burger King

I risultati sono tutti lì da vedere: più di 25mila gol condivisi online, con lo Stevenage diventato la squadra più utilizzata nella modalità carriera di FIFA. Anche il marketing di Burger King è rimasto sorpreso da quanto successo: “Neanche noi avevamo mai sentito parlare di questa squadra, ma ci siamo resi conto che, pur essendo in fondo alla quarta divisione dell’Inghilterra, sarebbero apparsi nello stesso videogioco in cui compaiono i giocatori più costosi al mondo. È per questo che abbiamo deciso di sponsorizzarli

Bene quindi le cifre online, ritorni economici che però si sono anche fatti sentire nella realtà. Come riferisce il Sun, popolare giornale inglese che si è occupato tra gli altri di questa storia, per la prima volta nella storia del club tutte le magliette messe in vendita, al prezzo di 43 sterline l’una, sono andate esaurite.

I risultati sul campo per ora scarseggiano per lo Stevenage e la sponsorizzazione di Burger King scade al termine di questa strana e particolare stagione sportiva. Certo si può dire che fino a questo punto l’investimento sia stato positivo e vincente per tutte le parti in causa. Grazie a calcio, fast food, videogiochi e quel pizzico di intuizione e fantasia che nel marketing non ha mai fatto male.

Ci leggiamo presto!

Lo Stevenage in azione durante una partita (Photo by Jan Kruger/Getty Images)
Francesco Nasato

francesco@lagazzettadelpubblicitario.it

Giornalista professionista, tra ufficio stampa e articoli qua e là. Scrivo per Forbes.it, ho scritto su Corriere della Sera-Lombardia, sportmediaset.it e La Provincia di Como. Premio giornalistico Angelo Agostini 2018. Ingenuamente, o forse no, penso che lo sport sia la scusa più bella per provare a capire il mondo!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)