Inizio
A cura di Matteo Zucchi

NBA Lane: lo spot più bello di sempre per i 75 anni di storia

Tempo di lettura: 3 minuti

Per la NBA sta per cominciare una stagione speciale, forse più delle altre. 

Ricorre infatti il 75esimo anniversario dalla nascita della Lega di pallacanestro più seguita al mondo. 

Per celebrare questo importante traguardo, è stato rilasciato lo spot “NBA Lane”, un cortometraggio in grado di lasciare a bocca aperta chiunque, anche gli spettatori meno appassionati. 

Magic Johnson, Larry Bird, Lebron James e Kevin Durant sono solo alcuni dei componenti di un cast d’eccezione in grado di unire passato, presente e futuro della pallacanestro a stelle e strisce. 

Un vero e proprio compleanno coi fiocchi, di cui oggi analizzeremo i principali retroscena. 

Annuncio

NBA Lane: uno spot basato sui dettagli

Lo spot ufficiale

I primi frammenti dello spot sono sufficienti per capire come niente, in questo magico capolavoro, sia lasciato al caso. 

Il continuo ricorrere del numero 75,come una candelina sulla torta di compleanno, la presenza di un canestro con gli adesivi di tutte le squadre sullo scuolabus guidato da Michael B. Jordan, il tipico cartello stradale americano indicante la 75esima strada, una cassetta della posta ad hoc per ogni leggenda e il pallone che riporta il logo celebrativo a forma di diamante, come ciliegina.. sulla torta

I dettagli, a questi livelli, fanno tutta la differenza del mondo. 

NBA Lane: l’indirizzo da sogno dove vivono solo le grandi leggende dell’NBA

Le locandine delle finali di NBA contenute nello spot

Girato in una cittadina immaginaria, in cui risiedono le principali personalità che hanno scritto e scrivono la storia di questo sport, “NBA Lane” porta gli spettatori in un viaggio con i campioni del passato, del presente e del futuro.

Michael B. Jordan, svestiti i panni di Adonis Creed, è un autista di un hoop bus speciale e conduce un gruppo di bambini in un quartiere che ospita 75 anni di cultura cestistica. 

Percorrendo le strade di Los Angeles, i giovani passeggeri ammirano la “Memory Lane”, ovvero cestisti di oggi e del passato che si divertono insieme.  

Gli ex rivali Magic Johnson e Larry Bird, dopo anni di rivalità sul campo, sono diventati amichevoli vicini di casa. 

Kareem Abdul-Jabbar, ex centro dei Lakers, insegna a Dirk Nowitzki la sua celebre mossa dello Sky-hook

Zion Williamson, devastante rookie dei New Orleans Pelicans, rompe con una schiacciata il tabellone di un campetto di strada in una classica giornata di quartiere. 

Jules Erving, soprannominato The Doctor nel corso della sua carriera, entra in una stanza chiedendo se qualcuno avesse chiamato un dottore.

Lebron James dimostra che oltre a dominare gli avversari sul campo, ha anche un discreto pollice verde.

Kevin Durant, in visita ad un vero e proprio museo dell’NBA, di cui lui stesso è un pezzo pregiato, si mostra determinato a scrivere ulteriori pagine di storia con i suoi Brooklyn Nets. 

Insomma, scene ordinarie con protagonisti straordinari, in una cornice da sogno.

Questa è NBA Lane.

Annuncio

NBA Lane: un pensiero per Kobe

Devin Booker saluta Kobe Bryant

Non solo risate e quotidiana spensieratezza, in questo spot non poteva assolutamente mancare un pensiero per una leggenda del basket che, purtroppo, non ha potuto partecipare alla sua realizzazione.

Stiamo parlando, l’avrete capito, di Kobe Bryant.

Il Black Mamba è raffigurato su un murales con la scritta Be Legendary, un mantra che la leggendaria guardia dei Lakers – e della pubblicità – ha sempre portato avanti, per poi tramandarlo alle nuove generazioni. 

Devin Booker, stella dei Phoenix Suns, appassionato di auto “vecchia scuola”, in rappresentanza delle nuove generazioni, si ferma proprio davanti al murales, a bordo della sua Chevy Impala, rivolgendo un saluto a Kobe. 

La scelta di Booker, per quest’omaggio, non è affatto casuale.

Be Legendary” nfatti, ha un significato molto speciale per il playmaker dei Phoenix Suns: Kobe gliela lasciò come dedica nel suo anno da rookie e da allora è stata un punto fermo nella sua vita. 

Un momento di spiritualità, in grado di toccare profondamente chiunque. 

NBA Lane: è lo spot dell’anno? 

Il 2021 non è ancora terminato, ma i presupposti per un inserire “NBA Lane” nella Top 10 del 2021 ci sono tutti.

Un viaggio emozionante tra passato, presente e futuro del basket, tra risate, ricordi e un pizzico di commozione, che non lascia spazio a dubbi sulle abilità commerciali della lega di pallacanestro più spettacolare. 

A proposito di spettacolo, la stagione 2021/2022 è ai nastri di partenza e si prospetta più incerta che mai.

Parola di Bill Russell, il più vincente cestista di tutti i tempi, che, nelle battute finali dello spot, ci ha avvisati senza indugio: “il bello deve ancora venire”.

Buon compleanno NBA! 

Ci leggiamo presto! 

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Matteo Zucchi

matteo@lagazzettadelpubblicitario.it

Ciao a tutti! Mi chiamo Matteo, ho 26 anni, sono un grande appassionato di sport e non solo. Amo scrivere e veicolare emozioni, sulla carta stampata e sul web. Polemico a volte, spesso, forse troppo, ma sempre in modo costruttivo. Spero ci leggeremo presto da queste parti!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)