Inizio
simpsons-duff-birra

I Simpson e i brand: 5 marchi associati alla famiglia di Springfield

Tempo di lettura: 4 minuti

I Simpson dicono 33, anzi ci aggiungono pure 34 già che ci sono. La popolarissima serie tv animata americana, infatti, come riportato in Italia e all’estero nei giorni scorsi, è stata rinnovata per altre due stagioni.

L’universo di personaggi dei Simpson, nospoiler.it

Una longevità eccezionale per una singola produzione televisiva, in grado di attraversare decenni, eventi storici e cambiamenti mondiali senza per questo perdere la propria identità e il proprio apprezzamento presso un pubblico di fedelissimi. Base solida arricchita dall’arrivo di nuove generazioni conquistate dalle avventure, e disavventure, della famiglia gialla di Springfield. Homer, Marge, Bart, Lisa, la piccola Meggie e tutto l’universo di persone, personaggi e situazioni non hanno lasciato indifferente il marketing e i brand di tutto il mondo.

Annuncio

La birra Duff dai Simpson… alla realtà!

Homer e l’inseparabile birra Duff, people.com

Tanto che la serie è riuscita persino a far arrivare nel mondo reale un prodotto che prima dei Simpson esisteva solo nella mente dei creatori della serie. Stiamo parlando della birra Duff, inseparabile e fedele compagna di Homer in tante fasi diverse della sua esistenza. Inventata dai creatori di Simpson, con una certa somiglianza nell’aspetto con la Bud, altra famosa birra in bottiglia americana, molti paesi in giro per il mondo hanno cercato di creare la birra Duff nella realtà.

Diverse cause legali hanno però spesso frenato la diffusione massiccia del prodotto, nonostante il suo eccezionale appeal, o forse proprio a causa di questo le cose non sono mai andate avanti fino in fondo.

Le lattine di birra Duff, thesun.co.uk

Anzi, non sono mancate anche le proteste ufficiali da parte del creatore dei Simpson Matt Groening. L’Europa in questo senso sembra poter rappresentare un’eccezione. Lidl, infatti, la catena di supermercati discount probabilmente leader in Italia, ha portato la birra Duff sui propri scaffali e ancora sui volantini di fine gennaio era possibile vedere in bella mostra, e in offerta, la bionda in lattina più famosa delle serie animate in tv. “Mitico…!” tanto per fare una citazione che molto si avvicina a quello di cui stiamo parlando.

Annuncio

Una dolce sorpresa, ma a tempo limitato

Una confezione di “D’ohnut”, kingofcheatmeals.com

Altra parola iconica di Homer è quel “D’oh…!” che non può che essere associato a nessun altro personaggio della tv che non sia lui. Qualcuno in Australia ha pensato bene di unire questa espressione con la parola “donut”, “ciambella”, per ricreare i mitici dolci con il buco al centro, cibo simbolo dei Simpson tanto quanto la Duff è la birra della serie, senza discussioni. Così, nel 2018, ma solo in Australia e per un periodo limitato di tempo, ecco nascere le “D’ohnut”: ciambelle realizzate con cioccolato bianco al gusto fragola ricoperto di zuccherini colorati.

Ikea porta i Simpson… a casa tua!

L’iniziativa di Ikea, leggo.it

Non solo prodotti creati da zero, ci sono stati nel corso degli anni anche marchi e aziende che hanno sfruttato i Simpson per creare linee di prodotto esclusivamente dedicate alla famiglia di Springfield. Come per esempio la divisione degli Emirati Arabi di Ikea che, come riportato da Wired, nel 2019 ha ricreato con i propri mobili uno dei salotti più famosi della storia della televisione, protagonista anche di tantissime chiuse della sigla che accompagna ogni episodio della serie. Una campagna pubblicitaria di promozione dei propri prodotti decisamente azzeccata per essere attraente per un vasto pubblico, almeno potenzialmente. 

Annuncio

Vans e la linea tutta made in Springfield

Alcuni prodotti della linea Vans dedicata ai Simpson, rojakdaily.com

Nell’estate 2020 è stato invece il turno di Vans nella sfilata degli omaggi ai Simpson. Il celebre marchio di scarpe americano infatti ha creato una linea di calzature appositamente dedicata, con tanto di illustrazioni che non lasciano spazio a dubbi su chi siano i protagonisti dei prodotti: la famiglia al completo, Bart, Boe e le gemelle Bouvier, Fichetto. Non solo scarpe, la collezione, come riferisce GQ, comprende anche maglietta, felpa, giacca, zaino, cappellini e calze.

Disney+, tutti i Simpson che volete

Lo spot di Disney+ dedicato ai Simpson, youtube.com

Uno dei casi più recenti riguarda poi Dinsey +, piattaforma di contenuti in streaming che si è accaparrata gli episodi della serie per il proprio catalogo e non ha fatto mistero di questa conquista in fase di presentazione della novità nel mondo dei contenuti a pagamento on demand. Per celebrare questa fusione, Disney + ha presentato una campagna dedicata con il nome “Simpsons forever”: si tratta di una serie di categorie tematiche in cui gli episodi vengono suddivisi per rendere ancora più semplice la navigazione agli utenti e la scelta di quello che si vuole guardare.

Chissà che questo prolungamento di vita sul piccolo schermo non porti a nuove iniziative e campagne, o non risvegli la voglia di Simpson e di marketing… fosse così, state certi, saremo qui pronti a raccontarvi tutto!

Ci leggiamo presto!

Francesco Nasato

francesco@lagazzettadelpubblicitario.it

Giornalista professionista, tra ufficio stampa e articoli qua e là. Scrivo per Forbes.it, ho scritto su Corriere della Sera-Lombardia, sportmediaset.it e La Provincia di Como. Premio giornalistico Angelo Agostini 2018. Ingenuamente, o forse no, penso che lo sport sia la scusa più bella per provare a capire il mondo!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)