|

Mille diapositive per una città: lo spot di Bruxelles

Avatar photo
7 Febbraio 2024
Il tempo di un caffè

L’ultimo spot di visit.brusselles vuole convincerci a visitare Bruxelles e lo fa utilizzando mille diapositive

Trovare idee creative efficaci per alimentare il turismo nel proprio Paese non è mai facile, in Italia ne sappiamo qualcosa. Non è il caso di Visit.brusselles che sta spingendo forte sulla campagna pubblicitaria di questo inverno lanciando due spot, uno a dicembre e uno qualche giorno fa, stupendo con humor e creatività. A dicembre ci prendevano in giro sul modo in cui affrontiamo l’inverno. Oggi invece l’ente turistico ci mostra una presentazione Power Point lunga mille diapositive di buoni motivi per visitare la capitale europea.

The flipdeck, forse la presentazione più lunga che capiterà sul nostro pc

“The Flipdeck” è lo spot realizzato dall’agenzia Air Brussels per Visit.brussels ente che si occupa del turismo della capitale europea. La campagna mira a mettere in luce la città come la migliore per fare business, ma nel farlo ci dimostra che è anche molto di più.

L’idea dell’agenzia è stata quella di utilizzare il medium più utilizzato nei pitch, Power Point, creando un “super powerpoint” da 1000 slide. Il risultato sono due minuti di video realizzato utilizzando unicamente le feature del software di microsoft.

Partendo dalla più importante per la riuscita dello spot: lo scorrimento delle diapositive che permette in questo caso di sfruttare l’illusione ottica della persistenza dell’immagine sulla retina per dare l’effetto video. A questo si uniscono le animazioni classiche del software come i movimenti delle intestazioni e la selezione di immagini adattandone le loro dimensioni.

“The Flipdeck”, spot visit.brussells

Usare l’applicazione più usata per presentare progetti per parlare della città del business è quindi il format tanto semplice quanto efficace da cui nasce lo spot. Viene lasciato spazio a un copywriting che si prende carico di descrivere la capitale europea mantenendo lo stile leggero del video. Il tutto si presta benissimo ad una versione più concisa e senza audio destinata a viaggiare per i social media.

“The Flipdeck”, spot social visit.brussells

Una vera e propria corsa frenetica verso la millesima diapositiva nella quale vengono evidenziate le qualità di Bruxelles, come la sua multiculturalità e capacità di accogliere grandi talenti. Non mancano gli spunti più turistici ad attrarre anche chi non viaggia per lavoro.

La campagna è diretta a Francia, Regno Unito e, ovviamente, al Belgio.

Quando i tifosi preferiscono il nuovo al vecchio

A dicembre visit.brusselles dava inizio alla sua campagna invernale con dei 30 secondi tanto brevi quanto diretti. Questa volta non si tratta di una comunicazione diretta ai business man e woman d’Europa, ma ai semplici turisti in cerca di una meta adatta ad un viaggio invernale. A rimanere invariati sono lo humor utilizzato e la conoscenza profonda delle persone alle quali si rivolge la compagnia.

“January is still boring.”, spot visit.brussells

“January is stil boring” è il titolo degli spot lanciati a dicembre dell’agenzia di Bruxelles. Due video che prendono in giro le abitudini di tanti, che di inverno si chiudono in casa in una specie di letargo in attesa della primavera. L’agenzia, che anche in questo caso è Air Brussells, sembra aver studiato nel profondo gli atteggiamenti delle persone a cui si rivolge, scherzando sulle loro cattive abitudini.

“January is still boring.”, spot visit.brussells

Nei corti viene quindi presentata la noia dell’inverno con la conseguente pigrizia a cui ci porta. La conclusione è la soluzione a questa noia, che non può che essere aprirsi a nuovi viaggi, visitando una città che noiosa non lo è per niente, Bruxelles.

Un sito web per orientarsi a Bruxelles

La campagna non finisce con gli spot presentati, ma continua sul web con un sito che presenta la stessa estetica di “The flipdeck” con tutto ciò che è necessario per organizzare un viaggio a Bruxelles.

home page pagina web dell'ente del turismo di Bruxelles, visit.brussels
home page sito web di visit.brussels

Troviamo qui i punti di interesse mostrate nei video, per approfondire ciò che viene solo accennato. A spiccare, mostrando la cura che l’ente per il turismo ha messo nella realizzazione della pagina è la mappa interattiva dedicata ai quartieri della città.

Cosa fare, dove bere e mangiare, dove dormire e come organizzare il proprio viaggio, troviamo tutto a dimostrazione che una buona comunicazione per il turismo va fatta a 360 gradi, curando ogni aspetto per invogliare e facilitare i turisti a viaggiare.

Ci leggiamo presto!

A cura di
Avatar photo
Gazzetta PRO