|

“Moore Horsey”, due giocatori di football per promuovere i cavalli

Avatar photo
30 Novembre 2023
Praticamente uno snack

Per rafforzare l’identità territoriale, la città del Kentucky ha lanciato una campagna che unisce i suoi tratti distintivi, football e cavalli, sfruttando i cognomi di due atleti locali in un gioco di parole

Può la capitale dei cavalli essere ancor “Moore Horsey”? Sì, se a tirare le redini della campagna di marketing territoriale è l’endorsement di sportivi locali che, con i loro nomi, tengono in piedi un gioco di parole che giova a pieno titolo a rafforzare l’identità di Lexington, la città del Kentucky denominata “capitale mondiale dei cavalli” grazie ai suoi circa 450 allevamenti e alle altre attrazioni equine.

Credits: https://adage.com/creativity/work/lexingtons-new-nil-deals-prove-no-place-moore-horsey-kentucky-city/2531036

La campagna, realizzata per il Convention and Visitors Bureau VisitLEX da Cornett – agenzia della stessa città, mira a evidentemente a rafforzare la dimensione territoriale dell’iniziativa e si compone di un visual che vede protagonisti due giocatori della squadra di football della University of Kentucky, Jackson Moore e Kenneth Horsey. Atleti in divisa sportiva mentre camminano di fianco a un purosangue a Wimbledon Farm. L’immagine è stata diffusa sui canali social in occasione dell’incontro tra la squadra dei due testimonial e quella della University of Louisville, durante la Wildcats’ Governor’s Cup.

I nomi dei due atleti protagonisti della campagna si prestano a un gioco di parole per l’headline, che recita: “The Horse Capital of the World. And Moore”, sfruttando la somiglianza tra l’inglese “more” e il cognome dello sportivo. Lo stesso gioco torna nel body copy, dove a una serie di aggettivi che descrivono la città si accosta il neologismo creato con i cognomi dei due testimonial: “Moore Horsey”. Nulla di “moore horsey” di Lexington, dunque, che – è il caso di dirlo – fa di questa associazione il suo cavallo di battaglia.

La campagna si inserisce nella strategia di marketing territoriale di Lexington, accostando due elementi forti per l’identità territoriale: il football, con la squadra della University of Kentucky, e l’equitazione, che è valsa alla città il titolo di capitale mondiale dei cavalli. La campagna, ha dichiarato Leslie Miller, VP of marketing di VisitLEX, mira alla «costruzione di un orgoglio locale in tutte le cose che rendono Lexington un luogo speciale per i residenti e visitatori», puntando «i riflettori su una delle attrazioni più uniche di Lexington, le nostre splendide fattorie di cavalli».

Ci leggiamo presto!

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

A cura di
Avatar photo
Gazzetta PRO