|

Publicis, per Natale un video contro il Papilloma Virus: ospite Michael Douglas

Avatar photo
6 Dicembre 2022
Praticamente uno snack

Particolare il video realizzato per Natale da Publicis Groupe che punta sulla sensibilizzazione contro i tumori collegati all’esposizione al Papilloma Virus. Casi rari? L’80% degli adulti ne sono esposti nel corso della propria vita

Il video di fine anno di Publicis Groupe

I tumori legati al Papilloma Virus (Hpv) si prendono prepotentemente la scena degli auguri internazionali per Natale di Publicis Groupe. Arthur Sadoun, Ceo di Publicis Groupe, ha subito una di queste terribili diagnosi e ha voluto dedicare la campagna di fine anno proprio ad una statistica monstre: l’80% degli adulti nel corso della propria vita si sono trovati esposti all’Hpv. Per troppo tempo i tumori legati a questo virus sono stati ignorati, stigmatizzati e trascurati come killer silenziosi. L’ennesima stortura del politically correct. Stavolta del passato.

Alcune informazioni utili sul Papilloma Virus

Ecco Michael Douglas

Il colpo di scena dello spot di Publicis, però, è senz’altro la partecipazione di Michael Douglas (con tanto di siparietto sulla pronuncia del cognome che, va detto, risulta ostica solo allo sciovinismo letterario francese). Il famoso attore è anche lui colpito da un tumore collegato al Papilloma Virus. Il target del video realizzato da Le Truc in collaborazione con Prodigious sono, prima di tutto, i propri dipendenti sensibilizzandoli alla protezione di se stessi e delle proprie famiglie da questo virus. E il mondo insieme a loro.

Ci leggiamo presto!

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

Avatar photo
Dicono che io faccia il giornalista ma in realtà inseguo solo da sempre la mia curiosità. Sollazzo e affanno perpetui. Ogni racconto ha il suo vestito: cerco di tagliarlo e cucirlo rendendogli semplicemente onore. Ironia e capacità di non prendersi troppo sul serio sono due bussole che tendo a non lasciare fuori dalla mia bisaccia.