“Please don’t call”: così WindTre dice stop alle chiamate indesiderate

Avatar photo
26 Luglio 2022
Il tempo di un caffè
+ -

WindTre, in collaborazione con l’agenzia Wunderman Thomposon, ha ideato un nuovo servizio per proteggere i suoi utenti dalle chiamate indesiderate.

Telemarketing selvaggio

Quante volte nel mezzo di una riunione, mentre si guida o durante un cena romantica si riceve una telefonata sul cellulare e, rispondendo, ci si sente proporre dagli operatori contratti telefonici o sconti sulle bollette? Questo “incubo” risponde al nome di telemarketing selvaggio e da anni assilla tantissimi utenti con chiamate promozionali estremamente insistenti e, spesso, non proprio in linea con le esigenze dei consumatori a cui si rivolgono.

windtre
Credits: www.hdblog.it

Sono continue le telefonate di promozione, spesso a tutti gli orari del giorno, che infastidiscono gli utenti, spazientiti e stanchi di essere protagonisti di un fenomeno impossibile da arginare se non rifiutando in ogni modo le chiamate o le proposte degli operatori. 

La campagna di Wunderman Thompson

WindTre, con il progetto creativo dell’agenzia Wunderman Thomposon e il planning di Dentsu, ha dato vita alla campagna Please don’t call, ispirandosi a “Please don’t go”, celebre hit dei Kc & The Sunshine Band pubblicata nel 1979. Servendosi di un ritmo noto ed estremamente orecchiabile, l’iniziativa mostra diversi utenti, di età differenti e in situazioni di ogni tipo: il lavoro, il relax, il pranzo, il trasloco o un momento romantico, sono solo alcuni degli attimi che vengono mostrati nel commercial.

Il telefono squilla incessantemente e l’utente si chiede chi ci sarà dall’altra parte del dispositivo: “nessuno”, solo l’ennesima telefonata promozionale. 
La soluzione è Please don’t call di WindTre, il servizio disponibile integrato nell’app della compagnia, in grado di individuare potenziali chiamate indesiderate e di segnalarle direttamente sullo schermo dello smartphone, in modo che il destinatario possa scegliere preventivamente se rispondere o meno. 

Il Mise e il registro contro il telemarketing

Evidentemente, questa degenerazione del telemarketing è un fenomeno molto più palpabile di quanto si pensi, tanto che il MISE ha dato il via all’attivazione del ​​Registro pubblico delle Opposizioni. Dal 27 luglio 2022 gli utenti avranno a disposizione quattro modalità di iscrizione per non ricevere più telefonate commerciali indesiderate sui propri numeri fissi e mobili, tramite un numero verde, il web, l’email o una raccomandata. L’operatore di telemarketing che utilizzerà i dati presenti negli elenchi telefonici pubblici sarà dunque tenuto a verificare, Registro alla mano, le liste dei potenziali contatti, tramite una serie di servizi disponibili sul sito del registro stesso.

Quanto ci segui da 1 a Instagram?

Ogni giorno sui nostri social media pubblichiamo notizie esclusive che non puoi trovare sul sito. News, pills, stories e sondaggi per aiutarti a comprendere sempre meglio il mondo del marketing e della pubblicità! Ti basta scegliere a quale canale sei più affezionato e cliccare qui sotto.

Nel caso in cui le nuove direttive non fossero rispettate, gli operatori rischieranno multe fino a 20 milioni di euro e le imprese sanzioni fino al 4 % del fatturato totale annuo.

Con questa operazione di WindTre è evidente che le compagnie telefoniche, che da sempre utilizzano lo strumento del telemarketing come alleato nelle campagne promozionali, iniziano a prendere consapevolezza di un fenomeno sempre meno fruttifero, scegliendo di schierarsi in maniera decisiva dalla parte del cliente e assicurandogli una costumer experience nettamente superiore.

Ci leggiamo presto!

Image credits cover: www.risorgimentonocerino.it

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle quarantamila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Avatar photo
La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Potrebbe piacerti anche

+ -
+ -
+ -
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta o chiudendo il banner si rifiutano tutti i cookie. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie attivare.
Cerca tra gli articoli
Control Center
Dark mode
Segnalibri
Notifiche
Cookies

Ehi lettore!

Tutte le domeniche alle 09:00 quasi 3.000 iscritti ricevono la nostra newsletter settimanale.

Cosa contiene? Un recap del meglio della settimana che potresti aver perso e 2 speciali inediti direttamente dalla nostra redazione. Un ambiente più intimo per chi vuole approfondire le tematiche dell’advertising. Unisciti a colleghi e appassionati e accompagna nel modo giusto la tua tazza di caffè.

Ti aspettiamo dentro!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!
Grazie per essere entrato nel pianeta Gazzetta! Ci leggiamo Domenica!

Ehi lettore!

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

Se ti è piaciuto l’articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra newsletter con un semplice passaggio qui sotto!

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana, ogni domenica.

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!

Focus

Ragione e sentimento, matematica e grandi intuizioni: il marketing come non ve lo hanno ancora raccontato.

Il canale di comunicazione del XXI secolo è un ecosistema sempre più vasto. Proviamo a renderlo più familiare facendo chiarezza.

Senza una punta di genio la pubblicità sarebbe solo cronaca. Fortunatamente, il mondo dell’advertising abbonda di effetti speciali, colori e grandissime menti!