|

Cosa hanno in comune la tavola Ouija e un condom? Viaggio nelle creatività di Halloween

Avatar photo
30 Ottobre 2023
Silenzia il telefono

Da Burger King a Durex, moltissimi sono i brand che amano giocare con questa festività e stupire il pubblico con idee sempre più originali. Scopriamole insieme

Domani, finalmente, arriva il grande giorno. Tra zucche illuminate, apparizioni di fantasmi, zombie o streghe e il fatidico “dolcetto o scherzetto”, ogni Paese cerca di festeggiare questa ricorrenza seguendo le proprie tradizioni e costumi. Non solo le persone, ma anche i brand si impegnano, ogni anno, in trovate creative per celebrare l’evento. Nel corso di questo mese, infatti, numerosi brand si sono dedicati a realizzare campagne spaventose, prodotti ed iniziative che richiamassero l’atmosfera unica di Halloween. Ecco alcune delle azioni di marketing di Halloween più spettrali di quest’anno.

Burger King: la chiamata del panino

Venerdì 13 ottobre Burger King ha lanciato un cortometraggio horror di 60 secondi, firmato Dentsu Creative. Questo spot unisce l’elemento del terrore con il mondo del fast food, creando un’atmosfera spaventosa ma senza esagerare. Le note horror si percepiscono grazie alla scelta del regista, Alfonso Gomez-Rejon, noto per il suo lavoro in film horror come “The Town That Dreaded Sundown” e serie come “American Horror Story: Coven”. Intitolato “The Call”, il corto indirizza gli spettatori a un sito web dove possono iscriversi per ricevere loro stessi una chiamata inquietante, aggiungendo un tocco di suspence all’esperienza.

Clash of Clans: Il Costruttore posseduto

Nello spot di Clash of Clans, il Costruttore, di solito noto per il suo essere mite, assume un’inaspettata veste spaventosa. Lo spot, che mostra il protagonista posseduto, è una chiara parodia dei soliti trailer horror che promuovono l’aggiornamento di Halloween “da brivido” del gioco. L’aggiornamento “Clash-O-Ween”,  in corso per tutto il mese di ottobre, vede il Costruttore che porta scompiglio nel villaggio mentre il gioco introduce inquietanti ricompense temporanee, personaggi e skin. Realizzato da David New York, lo spot fa capire, ancora una volta, quanto anche i videogiochi siano al passo con le festività.

M&M’s e la “Squadra di soccorso di Halloween”

La “Squadra di soccorso di Halloween” è l’ultima trovata di M&M’s per assicurarsi che nessuna casa rimanga prematuramente senza caramelle. L’idea è nata dopo aver scoperto che quasi la metà degli americani ha paura di esaurire le proprie scorte di dolci (ben l’89% ammette di mangiarne durante la notte di Halloween). Per questo motivo M&M’s ha collaborato con la società di consegna di cibo Gopuff per alleviare questi timori. A partire dalle 15.00. del 31 ottobre, il marchio invierà gratuitamente M&M’s e altri prodotti Mars Wrigley a domicilio. I consumatori che spendono dai 15 a 30 dollari entro la fine di ottobre avranno l’opportunità di caricare le ricevute e ottenere un abbonamento gratuito di tre mesi al servizio di streaming Peacock di NBC Universal. Un’ iniziativa che non solo soddisfa la voglia di dolci durante Halloween, ma che offre anche un incentivo aggiuntivo per gli appassionati di streaming.

Ikea: I mostri non sono inclusi

Questa campagna, realizzata dall’agenzia pubblicitaria Ogilvy, fa leva sulla vecchia paura infantile che ha perseguitato ogni generazione: i mostri della camera da letto. Uno spot concepito per far emergere emozioni intense negli spettatori, partendo dalla scelta attenta della colonna sonora che crea un’escalation di tensione. Tuttavia, alla fine, il video si conclude in modo rassicurante, trasmettendo il messaggio: “I mostri non sono inclusi”.

Meta: gli “Halloween Thrillboards”

In occasione del lancio di Meta Quest 3, I Reality Labs di Meta hanno presentato dei dirompenti ed immersivi “Halloween Thrillboards” nel cuore di Shoreditch. Ribaltando il copione dei tradizionali OOH 2D , queste attivazioni offrono alle persone la possibilità di entrare in un cartellone pubblicitario. Il pubblico potrà sperimentare due mondi disponibili come giochi sulle cuffie: Ghostbusters e The Walking Dead, rendendo più sfumata la linea di demarcazione tra reale e virtuale. Proprio come le nuove cuffie per la realtà mista.

Uber Eats: citazioni da brividi

Uber Eats ha collaborato con gli studios di Hollywood per trasformare le citazioni dei film horror in codici promozionali Uber Eats. Ogni giorno, in questo mese spaventoso, uscivano degli spot da 15 secondi in cui appariva la citazione da indovinare. Gli utenti dovevano recarsi nell’app Uber Eats e cliccare su promozioni, lì dovevano digitare la citazione come codice promozionale senza spazi o punteggiatura. In caso di vincita, si otteneva uno sconto del 60% sui dolci. Una trovata che non solo sfruttava il tema della festa, ma coinvolgeva anche attivamente il pubblico, creando un’esperienza interattiva per gli utenti di Uber Eats.

Twix: le barrette sono “più-err”

In occasione di questa festività Twix ha deciso di dar vita a diversi spot umoristici che avessero come tematica centrale l’assaggio della barretta. In questi video dalla durata di 15 secondi, gli umani cercano di descrivere l’extra di energia che ricevono da una Twix mentre la mangiano, concludendo con un “more-errr” ( è più err). Durante il tentativo di descrizione, vampiri o zombie compaiono nel contesto degli spot, fornendo con i loro grugniti la parte “errr”. Un’aggiunta umoristica che intrattiene il pubblico.

Halloween anche in Italia

Questa festività non è di certo sfuggita ai brand italiani che in modi diversi hanno deciso di giocare sulla festività per creare post sui social media.

Durex: accendi la notte

La pagina di Instagram di Durex Italia è molto conosciuta e apprezzata dagli utenti perchè è sempre al passo con i tempi. Anche in questa occasione non si smentisce creando dei post che sono un perfetto connubio tra le frasi celebri di Halloween e il mondo dell’intimità del sesso.

Telepass: accompagna la paura

Anche Telepass decide di unirsi alla festa creando un carosello in cui riporta alcuni classici dei film horror. Tuttavia, anziché i protagonisti dei film, al centro dell’attenzione c’è il Telepass, che compare in tutte le foto.

Pan di Stelle: la biscottiera acchiappa fantasmi

Con un carosello pensato per un pubblico di bambini, anche Pandistelle ha deciso di ispirarsi ad Halloween in modo creativo. L’idea dietro questa campagna è trasformare, attraverso un po’ di immaginazione, la biscottiera in un “acchiappa fantasmi“. Un modo giocoso e fantasioso per promuovere il prodotto, coinvolgendo bambini, e non solo.

Ci leggiamo presto!

A cura di
Avatar photo
Gazzetta PRO