Halloween 2022: ecco le 10 migliori campagne

Avatar photo
27 Ottobre 2022
Silenzia il telefono

Ci siamo: finalmente la spooky season è arrivata ed è pronta a regalarci idee creative e strategiche per celebrare Halloween 2022 con le campagne pubblicitarie più originali. Godetevi la nostra selezione tra iniziative OOH e Metaverso: Happy ADween!

1. Uber Eats: uno spot da Oscar

Non potevamo non iniziare con lo spot che sembra aver vinto, a mani basse, la competizione nei video commercial. In Don’t Run Out, di cui abbiamo già parlato, la strategia marketing si fonde con l’arte del regista Dan Trechtenberg (Great Guns USA) in collaborazione con Kamp Grizzly.

È uno spot che convince dal lato narrativo, riuscendo a creare suspence in pochi minuti, ma anche strategico: il posizionamento di codici sconto dal valore di 1 milione di dollari, invita gli utenti non solo a partecipare al gioco ma anche a guardare più volte il video promozionale.

2. Provaci ancora… Metaverso

Chester Cheetos, accompagnati dall’agenzia Veyner3 decidono di portare la campagna direttamente nel Metaverso.

Chesterville è la cittadina in Meta Horizon Worlds protagonista della campagna Halloween dei celebri snack al formaggio: i fan di Cheetos potranno aggirarsi nella città partecipando ad esperienze in-game o esplorare la casa infestata. All’interno dell’abitazione potranno votare uno dei tre gusti iconici ritirati dal mercato e riportarli nella vita reale, in una edizione limitata riservata ai partecipanti.

Il tentativo di riesumare le famose patatine riusciranno anche a dare vita al Metaverso?

3. Ritorno ai classici: il 3D billboard di Spirit Halloween

Amiamo il digital ma una OOH experience con un billboard in Times Square fa sempre la sua bella figura, soprattutto quando l’agenzia Groove Jones lo anima con uno spaventoso flyer 3D.

Spirit Halloween è sicuramente un brand che non ha bisogno di presentazioni e per questo punta in alto, arricchendo la sua strategia festiva con un grande classico un po’ old school ma sempre efficace.

Il risultato è chiaramente da brividi: impossibile non guardarlo.

4. Heinz conferma le aspettative di successo coinvolgendo la star di TikTok E.J. Marcus

Se avete amato la scorsa campagna Heinz a tema Halloween, adorerete questo lavoro in collaborazione con l’agenzia Wieden + Kennedy New York. La strategia si rivolge soprattutto alla GenZ coinvolgendo una star di TikTok da circa 400mila followers: E.J. Marcus nei panni del Vampiro Vegetariano che preferisce di gran lunga il “Tomato Blood” Heinz al sangue degli umani.

https://youtu.be/2hGvv3IQ5gs

I video pubblicati sui canali social hanno avuto enorme riverbero, un numero su tutti: l’hashtag #heinztomatoblood conta da solo più di un milione di views.

5. GEICOween e il colpo di genio della campagna assicurativa statunitense

GEICO ha una lunga storia di advertising alle spalle vantando il primato, raggiunto insieme all’agenzia creativa The Martin Agency, per l’innovazione della promozione dei servizi assicurativi.

Per la spooky season, la partnership ha generato una miniserie di commercial all’insegna del brivido e della prevenzione: una produzione inaspettatamente geniale.

6. Chipotle sfida BeReal con il ritorno del Boorito: quest’anno sul social anti-brand advertising

Credits: Francis Scialabba

Non è un segreto che BeReal, coerentemente alle sue intenzioni di social rivoluzionario per condividere momenti esclusivamente con amici, non ami l’advertising in generale e tanto meno dei brand. Ciononostante, Chipotle è apparso sul social da aprile condividendo con gli utenti codici sconti a fine promozionale.

L’obiettivo del brand è chiaro: arrivare alla generazione Z nel modo più diretto e personale. Come? In occasione di Halloween gli utenti potranno scattarsi un selfie in uno dei ristoranti Chipotle e, condividendolo su Instagram con il tag, potranno partecipare all’estrazione finale e vincere il premio ambito di un burrito gratis a settimana per un anno.

La campagna risulta ancora una volta provocatoria: per vincere il premio c’è la possibilità di mandare per mail il selfie ma l’engagement su Instagram sarà sicuramente maggiore; un’iniziativa promossa proprio sul social anti-Instagram.

7. M&M’S e il suo invito a partecipare alle celebrazioni è un inno all’inclusività

Dal restyling delle mascotte, all’inserimento di Purple, nell’ultimo periodo M&m’s conferma un deciso impegno per le cause sociali nelle sue campagne. Non poteva essere esente anche il video commercial di pochi secondi realizzato da The&Partnership in cui i personaggi colorati celebrano, ognuno a modo suo, la festa più spaventosa dell’anno.

L’invito è chiaramente quello di unirsi e festeggiare tutti insieme, ognuno nella piena libertà di essere e celebrare come vuole.

8. Home of Ghost: Burger King tra gaming, promo e realtà

Chi si era innamorato della campagna Burger Glitches non rimarrà deluso dalla campagna tematica Home of The Ghosts creata da David New York e David Madrid. Con una specifica feature all’interno dell’App, gli utenti sono stati invitati a prendere parte ad una vera e propria caccia al fantasma all’interno delle loro case: chi capterà presenze paranormali potrà godersi un menù per due con il Ghost Whopper.

L’app, ormai parte integrante della strategia di Burger King, sfrutta il sensore di campo elettromagnetico presente in tutti i dispositivi mobili: un colpo da maestro che strizza l’occhio alle giovani generazioni.

Quanto ci segui da 1 a Instagram?

Ogni giorno sui nostri social media pubblichiamo notizie esclusive che non puoi trovare sul sito. News, pills, stories e sondaggi per aiutarti a comprendere sempre meglio il mondo del marketing e della pubblicità! Ti basta scegliere a quale canale sei più affezionato e cliccare qui sotto.

9. Umault e il Marketergeist: un commercial da brividi che tutte le agenzie vorrebbero dedicare ai clienti scettici

Umault è un’agenzia di video marketing specializzata nella promozioni di realtà B2B che ha deciso di celebrare Halloween con un commercial che fa paura ma anche riflettere.

Un lavoro realizzato da creativi per creativi in grado di rendere l’autoproduzione efficace (ma non autocelebrativa) e reale perché questo è il commercial che tutti vorremmo far vedere a quel cliente.

10. KitKat e la ciotola che non finisce mai: una deliziosa trovata per non rimanere a corto di cioccolato

Credits: Ali Fagan

Chiudiamo in dolcezza con la campagna OOH di Kit Kat con la sua Never Ending Bowl, protagonista della campagna creata insieme a C-Sweet Studio. Per evitare la classica espressione di delusione sul volto dei bambini che, avvicinandosi al secchio dei dolciumi, lo trovano vuoto, KitKat ha pensato di realizzarne uno che non si esaurisse mai. Nessun dispetto quindi, solo dolcetti e un po’ di magia.

La prima apparizione della ciotola è stata a Salem nel Massachusetts ma è in corso una votazione sui profili Instagram per decidere le tappe del tour della Never Ending Bowl.

Ci leggiamo presto!

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

Avatar photo
Curiosa per natura e copywriter in erba: l’unico modo per non farmi parlare è farmi scrivere. La passione per la comunicazione nasce insieme a quella per il giornalismo: non esiste storia (o brand) che non possa essere raccontato.