|

Epica Awards: chi sono le agenzie italiane in gara quest’anno

Avatar photo
29 Novembre 2022
Il tempo di un caffè

Nell’edizione 2022 del contest che premia la creatività, l’Italia si presenta con 21 shortlist tra i preselezionati per la cerimonia dell’8 e 9 dicembre. Ecco quali

È exploit dell’Italia all’edizione 2022 degli Epica Awards, il premio per le agenzie pubblicitarie di tutto il mondo in cui a giudicare sono i giornalisti del settore marketing e comunicazione. Tra i partecipanti di questa edizione si sono qualificate diverse agenzie italiane, con 21 shortlist, per le campagne ritenute meritevoli di accedere alla premiazione finale, che avrà luogo l’8 e il 9 dicembre ad Amsterdam.

Di cosa si tratta?

Il contest Epica Awards nasce con l’obiettivo di premiare la creatività e aiutare agenzie, compagnie di produzione, di consulenza media, pubblicitari, fotografi e designer a incrementare la propria reputazione oltre i confini nazionali, attraverso i riconoscimenti ottenuti da una giuria indipendente, oggettiva ed esperta, formata da più di 200 giornalisti sia di testate mainstream che di siti provenienti da oltre 50 Paesi. Il premio si distingue in tre livelli – oro, argento e bronzo – ed è rappresentato dal trofeo di cristallo a forma di piramide simbolo del contest, insieme a un certificato.

La rappresentanza italiana

Tra i partecipanti alla competizione, diverse agenzie italiane si sono classificate nella preselezione. La prima è AKQA, con due progetti per Coca-Cola Company dal titolo “The Treecording”, nelle categorie Creative Technology e Best Use of Sound. Armando Testa porta nel contest tre campagne, due per Luigi Lavazza Spa dal titolo “I Can Change The World” – per Advertising Photography e Publication Design – e una per Ferretti Group intitolata “The Persuaders”, per Best Use of Music.

Lavazza eccelle anche nella categoria Metaverse, con il progetto “Deforestation Field” di We Are Social, mentre DDB si posiziona con quattro progetti: “New Polo List”, in Copywriting & Storytelling per Volkswagen, “The invisible monument” per Sanofi, in Public Interest – Health & Safety, e “The suitcase” per IKEA, nelle categorie Homes, Furnishing & Appliances e Media Innovation – Alternative Media. Dentsu Creative mette al centro la collaborazione con Spotify per le campagne “The Christmas Code”, in Online & Media Services”, e “Trapped Sanremo”, nelle categorie Branded Content – Product & Brand Integration e Best Use of Music.

Un’altra piattaforma a essere portata nel contest è Netflix, con le campagne di DUDE Milano dal titolo “Stranger Milano” – nelle tre categorie Media Innovation – Alternative media, Events e Experiential & Shopper Marketing” – e “HOM – The first home collection for LGBT+ families”, in Events. H48 si classifica nella categoria Integrated Campaigns con “The Placeholder” per Sony Interactive Entertainment, mentre Kronos Film emerge in Public Interest – Social con “Everyone deserves a future” per Emergency. Infine, TBWA Italia si afferma con “NOTITLE” nella categoria Media per Wired Italia e The 6th si distingue come unica agenzia italiana nella categoria Packaging Design con la campagna “When in the woods” per Oasyhotel.

La premiazione

A ciascuna delle categorie in cui sono suddivisi i progetti presentati verranno conferiti i premi articolati nei tre livelli, sulla base dei punteggi assegnati dalla giuria; inoltre, sei Grand Prix saranno assegnati ai migliori progetti tra le categorie Film, Print, Innovation, PR, Digital and Design Entries. A decretare le campagne vincitrici degli Epica Awards 2022 saranno l’originalità dell’idea presentata e la qualità della sua realizzazione pratica.

Ci leggiamo presto!

Avatar photo
Come in una canzone di Venditti, vivo solo di parole. Sono costantemente alla ricerca del mio posto del mondo e, nel frattempo, scrivo per trovare me stessa. Tra Roma e Bologna, con una sosta a Milano, durante il mio percorso di studi in comunicazione d'impresa ho capito che le parole sono i mattoncini su cui cammino per seguire la mia strada e per realizzare il mio sogno: diventare una copywriter. Chissà dove mi porteranno.