|

Pane & Trita lancia il Cyber Burger creato con l’Intelligenza Artificiale

Avatar photo
23 Novembre 2023
Il tempo di un caffè

La catena di hamburgherie briantea introduce nel menù un panino con carne coltivata, realizzato con l’AI per una ricetta che guarda alla sostenibilità

Pane & Trita, la catena di hamburgherie e steak house briantea che nasce con l’obiettivo di unire tradizione e innovazione in un menù fuori dagli schemi, ha declinato questa mission nella sua ultima proposta gourmet: il Cyber Burger, un panino realizzato sfruttando l’Intelligenza artificiale per l’elaborazione della ricetta. Le molteplici frontiere dell’AI, dunque, entrano anche nel companatico. Nell’ottica di quella che è, chiaramente, un’operazione di marketing.

@panetrita NOTIZIA FLASH DELL’ULTIMA ORA: stiamo per commercializzare il primo panino creato interamente dall’INTELLIGENZA ARTIFICIALE! IL CYBER BURGER è il primo panino in Europa ad essere stato generato da un algoritmo. La ricetta originale elaborata dall’INTELLIGENZA GENERATIVA prevedeva un burger di carne sintetica che non è stato possibile inserire perché ILLEGALE in Italia: lo abbiamo sostituito quindi con un goduriosissimo burger plant-based! 🌱 E tu avresti avuto il coraggio di mangiarlo se fosse stato a base di carne sintetica? 😛 Ora basta domande, rimani sintonizzato sui nostri canali e scopri quando finalmente potrai venire a provare sua maestà digitale IL CYBER BURGER. STAY TUNED! #panetrita#intelligenzartificiale#ai#paninodigitale#cyberburger #intelligenzagenerativa#burger#hamburger#panino#pazzesco ♬ suono originale – Pane & Trita

L’AI sta conquistando sempre maggiore centralità negli ambiti più disparati: dopo l’arte, la fotografia e il retail – non senza dubbi e interrogativi sull’integrazione e lo scambio con i professionistiPane & Trita sperimenta l’inclusione dell’intelligenza artificiale anche nel settore food, con la realizzazione di un hamburger 100% vegetale creato proprio sfruttando l’algoritmo. Anche l’assenza di carne, se vogliamo, rientra nei canoni di un’attenzione che è sempre più tendenza. Un prodotto che è connubio di trend.

L’AI diventa chef e, guardando al tema della sostenibilità, sceglie come elemento principale della nuova creazione la carne coltivata. Tuttavia, in considerazione del recente decreto-legge che vieta in Italia questo tipo di alimento, Pane & Trita ha optato per un hamburger plant-based. Introdotto nei menù dal 23 novembre il panino promette di essere «una soluzione sostenibile per un’esperienza di gusto sorprendente», come ha dichiarato il co-fondatore di Pane & Trita Pabel Ruggiero che ovviamente esalta le promesse organolettiche.

Un’ulteriore novità in un menù già proiettato al futuro: tempo fa, infatti, Pane & Trita aveva fatto parlare di sé per un altro panino, il Grillo Cheeseburger, realizzato proprio con la tanto discussa farina di insetti. La catena torna, ora, con «un panino rivoluzionario che arriva direttamente dal futuro – come lo ha definito Ruggiero – Dopo aver osato con l’hamburger a base di farina di grillo, non ci siamo fermati e, anzi, abbiamo spinto al limite la nostra ricerca chiedendo all’intelligenza artificiale di formulare per noi il panino del futuro».

Hamburger plant-based erano già stati sperimentati da altre catene, dal Whopper Swapper di Burger King – che aveva esteso la novità anche ad altri prodotti spingendo verso una “riconversione verde” – fino alla campagna “Coltiva la tua salsiccia” di Peas of Heaven. Ma il co-founder dell’hamburgheria briantea non preclude una maggiore apertura: «Il progresso però non si può fermare – afferma – Se e quando la carne cosiddetta “sintetica” sarà autorizzata anche in Italia, saremo aperti per valutare un suo inserimento ascoltando il parere dei nostri clienti e i loro suggerimenti».

Ci leggiamo presto!

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

A cura di
Avatar photo
Gazzetta PRO