|

Sanremo 2023: ecco i primi 5 big sponsor. C’è anche un vero outsider

Avatar photo
18 Gennaio 2023
Il tempo di un caffè

Rai Pubblicità annuncia, insieme agli ospiti e alle co-conduttrici, anche alcuni degli sponsor che ci accompagneranno durante tutta la competizione canora. Per il momento si tratta sostanzialmente di riconferme importanti e due sorprese.

L’attesa è quasi terminata: le settimane che precedono la famosa kermesse che premia il meglio della musica italiana sono sempre ricche di annunci e progressive anticipazioni. Si inizia con i cantanti in gara e le relative polemiche, poi arrivano le notizie su chi si avvicenderà sulla scena insieme alla certezza Amadeus – giunto alla sua quarta edizione consecutiva – e chi invece calcherà ancora il palco dell’Ariston nel ruolo di super ospite. Meno interessante per il pubblico comune, ma di grande importanza per gli inserzionisti è il momento immediatamente successivo, quello che riguarda gli sponsor che si divideranno gli spazi messi a disposizione.

Nella giornata di ieri Rai Pubblicità, concessionaria dell’azienda di viale Mazzini, ha rilasciato i nomi dei primi cinque partner commerciali della 73a edizione del Festival di Sanremo. Tre di questi sono delle riconferme: si tratta di Plenitude (Eni), Suzuki e Costa Crociere, che metterà a disposizione una delle sue navi da crociere come palco galleggiante. Tutti e tre i brand figurano nel ruolo di partner istituzionali.

Credits: Wikipedia

Dyson e VeraLab tra le new entry

Le sorprese invece coinvolgono due brand che fino ad adesso non avevano scelto di presidiare il Festival, probabilmente per motivi differenti. Dyson, marchio di elettrodomestici innovativi e dal design riconoscibile già noto a tutto il grande pubblico, entra in scena in un palco importante con alle spalle un’esperienza maturata sul campo. VeraLab invece (brand de L’Estetista Cinica), che assumerà il ruolo di skincare partner, si affaccia per la prima volta alla stregua dei grandi marchi, puntando tutto sul salto definitivo.

Sicuramente la kermesse è una grande occasione e dati i successi da record delle ultime edizioni, l’investimento, seppur ingente, può portare ad un ritorno in termini di visibilità non indifferente. Ma questo dipenderà anche da come questi brand e le agenzie che li guideranno, decideranno di occupare i pochi secondi di attenzione che il pubblico sarà disposto a concedergli prima di cambiare canale.

Rai Pubblicità rilascerà nei prossimi giorni i nomi degli altri partner insieme al ricco programma di eventi e attività di Tra palco e città, il format lanciato nel 2020 per dar vita a un Festival diffuso in tutti i luoghi simbolo della “città dei fiori”.

Ci leggiamo presto!

Entra a far parte del nostro canale Telegram!

Ogni giorno news, riflessioni, approfondimenti e tanto altro in esclusiva per la nostra community.

Avatar photo
La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.