Dal Tinder delle elezioni al filtro interattivo di TikTok per avvicinare i giovani alla politica

Avatar photo
7 Settembre 2022
Il tempo di un caffè
+ -

Manca poco meno di un mese alle elezioni del 25 settembre e molti sono ancora indecisi su chi votare. In particolare sono i giovani a trovarsi spaesati quando si parla di politica. Per questo motivo alcuni strumenti con cui sono già familiari entrano nel discorso politico, allo scopo di indirizzarli ad un voto consapevole e informato.

Il 25 settembre si avvicina sempre di più e sono ancora in molti ad essere indecisi su chi votare. Proprio per questo motivo lo studente e sviluppatore di app Carlo Terracciano ha deciso di lanciare un’app che possa aiutare gli elettori ad avere un’idea più chiara. Sulla stessa onda, anche su TikTok sbarca un filtro dal funzionamento simile, diventato ormai un trend.

Il Tinder delle elezioni: VotoPiù

Indirizzata principalmente ai giovani, l’app VotoPiù, disponibile per iPhone e Android, ha un approccio simile a quello della famosa app di incontri Tinder. Come spiegato dal creatore dell’app sul suo profilo TikTok, sullo schermo dello smartphone appariranno delle proposte politiche e, facendo swipe a destra o sinistra, si potrà indicare se si è a favore o contro la proposta, senza però sapere la coalizione politica da cui proviene, evitando così ogni tipo di pregiudizio. Dopo aver espresso la propria opinione sulle proposte, si matcherà con una coalizione politica in base alle risposte fornite.

Nei commenti del video in cui Carlo Terracciano presenta la sua app, molti hanno lamentato che, completando il “quiz” più volte e cambiando le risposte, anche drasticamente, si ottenga sempre il medesimo risultato. Si tratta pur sempre di un’app che, nonostante il nobile scopo, non potrà essere accurata al 100% nei risultati. Può essere utile in una fase iniziale di informazione sulle elezioni e le coalizioni candidate, ma non sostituisce una lettura approfondita dei programmi politici ufficiali.

Elyze: il Tinder delle presidenziali francesi

Anche in Francia, nel gennaio 2022, tre studenti ebbero un’idea molto simile allo scopo di riconciliare i giovani con la politica. A seguito della poca affluenza dei giovani alle elezioni regionali (circa nove giovani su dieci avevano deciso di non andare a votare), i tre ragazzi François Mari, Grégoire Cazcarra e Wallerand Moullé-Berteaux il 2 gennaio lanciarono l’app Elyze. Ribattezzata anche il “Tinder delle presidenziali”, l’applicazione presentava le proposte dei candidati alle presidenziali alle quali l’utente poteva rispondere con “Sì”, “No” o “Non lo so”. Dopo aver fornito cinquanta risposte, Elyze determinava il candidato con il quale si era più compatibili.

L’applicazione prendeva in considerazione anche i programmi elettorali dei candidati meno conosciuti e presentava lo stesso numero di proposte per ciascun candidato per rendere il sistema il più equo possibile.
“Si sente dire spesso che i giovani non votano, che non sono interessati alla politica. E invece lo sono! Basta creare degli strumenti che assomiglino ai loro” le parole di Gaspard G., celebre youtuber 24enne che diede il suo contributo al progetto, che fu un vero e proprio successo con oltre 550mila download nei primi sei giorni stabilendo il record per il miglior lancio di un’applicazione francese.

TikTok e il filtro interattivo per le elezioni

Sta spopolando negli ultimi giorni su TikTok, piattaforma social preferita dalla Gen Z, un filtro interattivo molto simile nel funzionamento a quello di VotoPiù. Vengono proposti sullo schermo due pulsanti che indicano se si è a favore o contro una determinata proposta. Matrimonio egualitario, omogenitorialità, ius scholae, energia nucleare e così via. Dopo aver espresso la propria opinione su venti argomenti di varia natura, apparirà sullo schermo la coalizione politica o il partito più affine in base alle risposte fornite.

Il filtro consente anche a chi non potrà votare il 25 settembre (come chi non ha ancora la cittadinanza italiana, chi non si trova in Italia durante le elezioni o i fuorisede che non hanno la possibilità di rientrare presso la propria residenza) di esprimere la propria opinione sulle proposte delle varie coalizioni politiche e dichiarare ciò che voterebbero se avessero la possibilità di farlo.

Una serie di stratagemmi per avvicinare le generazioni più giovani al mondo della politica e permettere loro di informarsi in maniera il più semplice possibile al fine di arrivare, il giorno delle elezioni, ad esprimere il proprio voto in maniera consapevole ed informata. Non è solo tramite un’applicazione o un filtro che si può arrivare ad una scelta ma si tratta di metodi che parlano il linguaggio dei giovani e possono aiutare a stimolare la loro curiosità, portandoli ad informarsi in maniera più approfondita sui programmi politici presentati per le prossime elezioni.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle quarantamila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Avatar photo
La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Potrebbe piacerti anche

+ -
+ -
+ -
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie. Cliccando su rifiuta o chiudendo il banner si rifiutano tutti i cookie. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie attivare.
Cerca tra gli articoli
Control Center
Dark mode
Segnalibri
Notifiche
Cookies

Ehi lettore!

Tutte le domeniche alle 09:00 quasi 3.000 iscritti ricevono la nostra newsletter settimanale.

Cosa contiene? Un recap del meglio della settimana che potresti aver perso e 2 speciali inediti direttamente dalla nostra redazione. Un ambiente più intimo per chi vuole approfondire le tematiche dell’advertising. Unisciti a colleghi e appassionati e accompagna nel modo giusto la tua tazza di caffè.

Ti aspettiamo dentro!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!
Grazie per essere entrato nel pianeta Gazzetta! Ci leggiamo Domenica!

Ehi lettore!

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

Se ti è piaciuto l’articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra newsletter con un semplice passaggio qui sotto!

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana, ogni domenica.

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)
E come sempre, ci leggiamo presto!

Focus

Ragione e sentimento, matematica e grandi intuizioni: il marketing come non ve lo hanno ancora raccontato.

Il canale di comunicazione del XXI secolo è un ecosistema sempre più vasto. Proviamo a renderlo più familiare facendo chiarezza.

Senza una punta di genio la pubblicità sarebbe solo cronaca. Fortunatamente, il mondo dell’advertising abbonda di effetti speciali, colori e grandissime menti!