Inizio
A cura di Redazione

Quando l’horror diventa un genere per lo spot

BT mostra l’importanza oggigiorno di avere una buona connessione internet per mezzo dell’esagerazione e dell’iperbole. Il nuovo spot “Broadband Nightmares” richiama i film horror per mostrare il terrore nel constatare come il proprio wi-fi abbia smesso di funzionare

Annuncio

BT ha rilasciato uno spot sul mercato inglese per mostrare l’importanza di avere una buona connessione in ogni casa. Il commercial, creato dall’agenzia Saatchi & Saatchi, si presenta come un breve film horror di un minuto e fa da seguito alla campagna “Broadband Rage”. Questa, esattamente come il nuovo commercial pubblicato a inizio mese, sfrutta l’esagerazione e l’iperbole per mostrare la rabbia nel rimanere senza connessione nel bel mezzo di un’attività. Questa volta, tuttavia, il brand ha scelto di puntare sulla paura.

“Broadband Nightmares” mostra una famiglia alle prese con varie azioni che richiedono l’uso della banda larga, come il download di un film, l’uso di un iPad e la partecipazione a una chiamata su Zoom. All’improvviso il server inizia a lampeggiare e diventa tutto scuro. L’inizio di un incubo comune a tutti data la massiccia presenza di tecnologia nel nostro quotidiano (e la diffusione dello smart working): il Wi-Fi ha smesso di funzionare. Il momento di disperazione che ne scaturisce viene interrotto dall’arrivo dei router BT a salvare la situazione. Il voice over, accompagna con la sentenza: “Insieme BT ed EE vi portano un wi-fi indistruttibile. Solo la banda larga ibrida di BT è supportata da EE, la migliore rete mobile del Regno Unito”.

Pete Jeavons, direttore delle comunicazioni di marketing di BT ed EE, ha spiegato così la campagna:

“Trascorriamo più tempo a casa, soprattutto a causa dell’aumento del lavoro ibrido. Ecco perché è così importante avere una rete su cui poter contare. La nostra nuova e rinnovata campagna mette in evidenza la nostra infrangibile banda larga ibrida Halo 3+ e ricorda ai nostri clienti e agli spettatori che BT ed EE forniscono l’invidiabile connessione necessaria per affrontare la giornata”.

Il direttore creativo esecutivo di Saatchi & Saatchi Will John, dal canto suo, ha voluto conestualizzare la scelta del tema usato nello spot:

“Sapete di cosa stiamo parlando se vi è mai capitato che la vostra banda larga si interrompesse mentre i bambini guardavano Peppa Pig, mentre stavate giocando oppure mentre eravate impegnati a guardare in streaming il vostro programma preferito. Il web può diventare rapidamente un luogo oscuro”

La campagna include, oltre al commercial, anche OOH e contenuti on demand, digital e social nel Regno Unito.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Redazione

redazione@lagazzettadelpubblicitario.it

La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)