Inizio
Champions League
A cura di Alan Conti

Champions League, nuova brand identity nel 2024

La Champions League avrà una nuova immagine nel 2024. La Uefa ha già avviato un’indagine di mercato sentendo le agenzie creative con le proposte che dovranno essere inviate entro settembre. A gennaio 2023 la scelta.

Annuncio

Cambiare o morire. E’ questo il refrain che accompagna la Champions League ormai da molti mesi. Il vortice innescato dalla Superlega è stato stoppato ma l’Uefa ancora subisce la centrifuga vissuta e si muove ormai in modo quasi frenetico verso continue novità. Presentata la nuova formula della Champions League che prenderà il via nel 2024 con un girone unico a 36 squadre ecco che ora si lavorerà sull’immagine.

L’ormai notissima canzone della Champions League

LA ROAD MAP

Il presidente Aleksandr Ceferin e il suo team, infatti, hanno iniziato un giro d’orizzonte delle varie agenzie creative sondando il mercato. Chiaro che, dall’altra parte, la possibilità di firmare un brand mondiale come Champions League abbia fatto drizzare più di qualche antenna praticamente ovunque nel mondo, Europa in testa. La nuova brand identity dovrà arrivare, ca va sans dire, nel triennio 2024-2027 in corrispondenza della riforma della competizione (chissà se con Real Madrid, Barcellona e Juventus ancora ribelli). La road map è già chiara: la Uefa invierà una richiesta formale per ricevere delle proposte alle agenzie il 14 settembre per poi valutarle con calma. Entro il 30 gennaio 2023 saranno comunicati i vincitori e i progetti più interessanti.

IL LEGGERO RESTYILING GIA’ ULTIMATO

Intanto non tutti si sono resi conto che un leggero restyling del brand Champions League è già stato operato quest’anno. A cambiare è stata solo la dimensione del font impercettibilmente più grassettato. Quello che potrebbe accadere nel 2024, invece, è molto più radicale con il possibile abbandono dello storico logo adottato nel lontano 1992 e confermato solo per altri due anni. Una nuova rivoluzione è in arrivo.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Alan Conti

alan@lagazzettadelpubblicitario.it

Dicono che io faccia il giornalista ma in realtà inseguo solo da sempre la mia curiosità. Sollazzo e affanno perpetui. Ogni racconto ha il suo vestito: cerco di tagliarlo e cucirlo rendendogli semplicemente onore. Ironia e capacità di non prendersi troppo sul serio sono due bussole che tendo a non lasciare fuori dalla mia bisaccia.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)