Inizio
Skoda
A cura di Alan Conti

Skoda “invade” i video You Tube dei competitor

Originale campagna ideata da Dbb per il lancio della nuova Skoda Fabia in Francia. I manifesti digitali compaiono nei video delle auto di altri brand

Annuncio

“Skoda è sempre stata dietro e dietro deve rimanere”. Sembra un clamoroso autogol (specie se si è l’agenzia incaricata di promuovere proprio il nuovo modello di automobile Skoda) eppure si rivela una delle idee più brillanti per un’attivazione. Il ragionamento messo insieme dal team creativo di Dbb per il mercato francese è stato, alla fine, quasi didascalico. “Cosa fanno i consumatori quando devono scegliere una nuova auto? Guardano le recensioni, spesso di Youtuber. Quali sono le prime visionate? Difficilmente quelle di Skoda”.

VALORIZZARE I PROPRI LIMITI

Bene, l’analisi spietata e senza fronzoli dei propri limiti ha portato ad invadere intelligentemente quelli degli altri in occasione del lancio del nuovo modello di Fabia. Ecco, quindi, che accordandosi con tre youtuber tra i più seguiti in Francia l’agenzia ha proposto di ricaricare nuovi video apponendo dei manifesti digitali lungo le strade percorse dalle auto recensite. Peccato che quest’ultime fossero la Renault Clio, la Peugeot 208 e la Citroën C3. Esattamente i competitor principali. Non Fabia.

UNA SCELTA DI VISIBILITA’

A metà, insomma, tra Easter Egg e contropiede, la campagna sarà ora diffusa sui social media e sulla stampa durante questa settimana. “L’80% delle scelte di acquisto nel settore vengono determinate anche dalle recensioni – spiega l’agenzia – e abbiamo semplicemente valutato quali fossero le recensioni più guardate. A quel punto abbiamo compreso che era esattamente lì che dovevamo trovarci con una relativa professione d’umiltà. E’ semplicemente una strada per maggiore visibilità. Che abbiamo percorso”.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Alan Conti

alan@lagazzettadelpubblicitario.it

Dicono che io faccia il giornalista ma in realtà inseguo solo da sempre la mia curiosità. Sollazzo e affanno perpetui. Ogni racconto ha il suo vestito: cerco di tagliarlo e cucirlo rendendogli semplicemente onore. Ironia e capacità di non prendersi troppo sul serio sono due bussole che tendo a non lasciare fuori dalla mia bisaccia.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)