Inizio
Baya
A cura di Alan Conti

Estate e colori: lo spot che trasforma Starbucks in una bibita

Starbucks entra nel mondo delle bibite energetiche con uno spot che lavora esplicitamente sul posizionamento del nuovo brand Baya con l’obiettivo di coniugare il caffè con l’estate

Annuncio

Ok, chiudete gli occhi. Se vi diciamo Starbucks a cosa pensate? Bicchierone di carta, cannuccia, copertura di plastica e caffè caldo. Di certo, siate sinceri, non una lattina sotto le palme di bibita ghiacciata per stemperare la calura come la prima Heineken che passa. Eppure in futuro dovremo (forse) abituarci anche a questo vista la nuova svolta di Starbucks verso il settore delle bevande energetiche. Svolta che è, come spesso accade, anche dettata e spinta dal marketing. Ah, qui trovate il teaser dello spot Starbucks per il Super Bowl.

VIA ALLA CAMPAGNA DI BAYA STARBUCKS

Ieri, dunque, è stato dato il via ufficiale alla campagna pubblicitaria a supporto della bibita a marchio Baya (bacca in spagnolo) con il claim “Energy That’s Good” e la firma dell’agenzia Energy Bbdo. Lo spot riprende una pattinatrice che beve la bibita spostandosi per le strade in un tripudio di colori e ritmi latini con la canzone dell’artista dominicana Jarina De Marco. Il tutto con un corollario di orecchini a forma di ananas, frutta, sole “e chiunque abbia qualcosa di vagamente estivo lo butti dentro”. Posizionamento in distillato puro.

Le caratteristiche di Baya di Starbucks

PEPSI CONVITATO DI PIETRA

Il convitato di pietra, nemmeno troppo misterioso, è Pepsi con cui Starbucks ha un accordo trentennale di partnership. Il resto lo ha fatto il mercato. “Vogliamo seguire le tendenze emergenti che guardano con sempre più interesse alle bevande energetiche ed ingredienti che siano performanti” le parole Jenn Wong, responsabile dello sviluppo Starbucks. Non a caso il prodotto è arrivato prima nelle catene dei supermercati poi nelle stazioni di servizio e solo alla fine nei punti vendita del marchio sul territorio. Una distribuzione più “da Pepsi” che “da Starbucks”.

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

STARBUCKS NON RINUNCIA AL CAFFE’

La grande sfida del marketing sarà posizionare un prodotto targato Starbucks in una cornice totalmente estiva senza rinunciare al tocco classico del caffè (non proprio il re delle spiagge di Copacabana). Le varietà della bevanda includono lampone, lime, ananas e frutto della passione ma sempre con un contenuto di caffeina che viene, guarda caso, evidenziato molto bene nello spot. “Vogliamo colpire sia chi ama il caffè ovunque sia chi non lo beve mai” l’ambizioso progetto che filtra dagli uffici della multinazionale. Vedremo cosa stringerà chi vuole tutto.

Ci leggiamo presto!

Alan Conti

alan@lagazzettadelpubblicitario.it

Dicono che io faccia il giornalista ma in realtà inseguo solo da sempre la mia curiosità. Sollazzo e affanno perpetui. Ogni racconto ha il suo vestito: cerco di tagliarlo e cucirlo rendendogli semplicemente onore. Ironia e capacità di non prendersi troppo sul serio sono due bussole che tendo a non lasciare fuori dalla mia bisaccia.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)