Inizio
A cura di Redazione

Toyota e Enel puntano sul Giro d’Italia: la bici veicolo di sostenibilità

Il Giro d’Italia ha annunciato due dei suoi sponsor principali: Toyota e l’azienda elettrica Enel. Queste scelte rendono l’evento ancora più sostenibile e rispettoso dell’ambiente con uno sguardo verso il futuro. Scopri i dettagli di queste sponsorship nel nostro articolo.

Annuncio

Il Giro d’Italia è alle porte e ovviamente stanno uscendo notizie riguardo gli sponsor di quest’anno. La corsa rosa partirà da Budapest venerdì 6 maggio per concludersi tre settimane dopo a Verona (abbandonato quest’anno il classico arrivo a Milano).

Toyota, dopo la partecipazione alle corse primaverili organizzate da Rcs Sport sarà nuovamente l’auto ufficiale del Giro d’Italia stringendo un rapporto sempre più stretto con il polo sportivo del colosso editoriale. Una collaborazione che trova la soddisfazione di Urbano Cairo, presidente di Rcs Media Group.

“Manca poco più di un mese alla partenza del Giro d’Italia edizione 105 e anche quest’anno siamo certi di poter proporre un evento e una vetrina di livello mondiale. La partenza dall’Ungheria e la distribuzione delle immagini televisive in 200 Paesi nei cinque continenti fanno del prossimo Giro d’Italia un avvenimento importante. Toyota, brand dal respiro internazionale, per il quarto anno consecutivo farà parte della Carovana Rosa; le loro auto ibride e innovative ci aiuteranno a costruire uno spettacolo ancora più responsabile e sostenibile raccontando i territori attraversati con tutte le loro eccellenze.” 

Toyota, dunque, sarà presente con la sua gamma di auto elettriche e ibride, una flotta totale di 50 veicoli. Per l’occasione, faranno il loro debutto ufficiale anche nuovi modelli del marchio automobilistico: 

  • Toyota bZ4X, il primo modello di veicoli “Beyond Zero” elettrici a batteria a zero emissioni. Sarà l’auto che accompagnerà i corridori nelle varie tappe della manifestazione.
  • Toyota Mirai, un’auto a trazione elettrica e alimentata a fuel cell a idrogeno. Le sue uniche emissioni, formate esclusivamente da vapore acqueo, sono dovute a un filtro in grado di pulire l’aria durante la guida.
  • Toyota Aygo X, un urban crossover che attenderà i ciclisti alla linea di arrivo.

Saranno nuovamente presenti anche RAV4; nella sua versione full hydrid e plug-in hydrid e Corolla Hydrid Touring Sports, ad alta efficienza energetica con emissioni estremamente ridotte di climalteranti e inquinanti. L’anno scorso le due tipologie di auto sono riuscite a dimostrare che la tecnologia può essere d’aiuto alla tutela dell’ambiente. Sono state un esempio di mobilità sostenibile avendo viaggiato, per più del 50% delle tappe, in modalità emissioni zero.

Luigi Ksawery Luca’, amministratore delegato Toyota Motor Italia ha aggiunto: 

“Essere al fianco di Rcs MediaGroup per il quarto anno consecutivo è per noi motivo di grande orgoglio. È una partnership che si rinnova e in linea con la nostra visione Beyond Zero che mira alla realizzazione di una società sostenibile, sicura e inclusiva. È per noi un grande onore, inoltre, poter mettere a disposizione la nostra flotta elettrificata contribuendo a rendere il Giro ancora più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.”

LA SECONDA SPONSORSHIP ECOSOSTENIBILE: ENEL FIRMA LA NUOVA MAGLIA ROSA DEL GIRO D’ITALIA

Dopo Toyota Rsc Sport ha annunciato la partnership con Enel come sponsor per la Maglia Rosa, l’icona per eccellenza del ciclismo professionistico dal 1931. L’annuncio è stato fatto al MAXXI, il Museo delle Arti del XXI. Una scelta che sottolinea il rapporto stretto tra arte e sport. 

L’azienda accompagna da sei anni il Giro d’Italia e ha stipulato un accordo per continuare a farlo fino al 2024. La maglia quest’anno riporterà il numero 60 in onore del sessantesimo anniversario della multinazionale italiana. 

Francesco Starace, direttore generale e amministratore delegato di Enel ha affermato:

“Da oltre un secolo il Giro d’Italia ci insegna che per vedere la meta non basta correre forte, bisogna anche saper affrontare le difficoltà e il cambiamento. Sono valori che insieme alla coscienza ambientale e alla cura del paesaggio, ci hanno portato ad affiancare il Giro d’Italia sin dal 2016 e a rinnovare la partnership con la Maglia Rosa per altri tre anni, fino al 2024. Per noi è un motivo di orgoglio annunciare il proseguimento del nostro rapporto con RCS proprio in occasione dei 60 anni di Enel, a suggellare un percorso lungo e appassionato sulla strada della sostenibilità e del cambiamento: con lo spirito di chi, proprio come i ciclisti, guarda avanti con tenacia ed entusiasmo”

Il Giro d’Italia ha rilasciato anche un video promozionale, dal titolo “Maglia Rosa. The Opera”, per dare l’annuncio anche sui social. Lo spot è stato girato all’Arena di Verona, la città che farà da meraviglioso scenario all’arrivo della tappa finale della gara. Colori caldi, musica epica e immagini che ritraggono la bellezza dell’anfiteatro romano si uniscono a dei focus sui dettagli della maglietta. 

La Maglia Rosa del Giro d’Italia 2022; credits: La Press

La Maglia Rosa, seguendo a sua volta la linea ecosostenibile mantenuta nella scelta degli sponsor, presenta delle fibre riciclate al 100% nella sua produzione per ridurre l’impatto ambientale. Un simbolo che guarda al passato, alla tradizione e al futuro.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Redazione

redazione@lagazzettadelpubblicitario.it

La Gazzetta del Pubblicitario è una realtà nata nel 2019 dalla voglia di raccontare storie creative legate a brand di successo, o piccole realtà che con un’idea si sono fatte strada tra il grande pubblico: un telescopio puntato verso il mondo pubblicitario, che proverà ad analizzare le parti più interessanti del processo creativo che portano ad una campagna di successo.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)