Inizio
A cura di Rossella Burgio

Independence Day! Il 4 luglio raccontato dagli spot made in USA.

Tempo di lettura: 3 minuti

È uno dei giorni più importanti negli USA: il 4 luglio si risveglia i patriottismo degli americani e la loro voglia di celebrare the american dream. Ogni occasione è buona per festeggiare l’Indipendence Day, anche con uno spot!

Annuncio

Il 4 luglio di 245 anni addietro fu resa pubblica la Dichiarazione d’Indipendenza e, da allora, questo giorno è celebrato da tutte le famiglie americane e in tutte le città. 

La festa del 4 luglio, dal forte carattere patriottico, ha dei rituali precisi: giornata in famiglia davanti a fumanti barbecue e parate pubbliche che si concludono con imponenti fuochi d’artificio. 

La frenetica vita a stelle e strisce rallenta (chiudono gli uffici federali) e si festeggia la Federazione degli Stati Uniti con eventi popolati da rievocazioni storiche o incontri di sport dal dna tradizionalmente americano, quali il baseball, il football o il basket.

Anche gli spot celebrano l’Independence Day a loro modo: bandiere a stelle e strisce, comunicazioni caratterizzate dai colori federali e offerte ghiotte per assecondare le tradizioni delle famiglie americane.

IL 4 LUGLIO E LA PANDEMIA: UN’OCCASIONE DI CREATIVITÀ.

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato della trovata del brand Pabst Blue Ribbon per festeggiare il suo anniversario, coincidente con la Festa dell’Indipendenza: 1776 bottiglie di birra in un mega pack per tre fortunati protagonisti che si sono aggiudicati l’esagerata fornitura. 

Abbiamo scovato altri spot celebrativi degli anni passati per regalarvi la consueta selezione della Gazzetta del Pubblicitario.

Partiamo dallo spot più recente, caratterizzato dalla pratica soluzione a una fobia post pandemica: come mangiare i nachos inzuppati di formaggio fuso evitando il contatto (e l’eventuale contagio) con gli altri commensali?

Ci hanno pensato i creativi di BBDO per il brand Juanita’s Foods. Lo spot è la simpatica presentazione del distributore di formaggio fuso, che riprende un’azione diventata familiare con l’uso dei dispenser di disinfettante per le mani che troviamo comunemente all’ingresso degli store o degli uffici pubblici. 

Avvicini il nachos sotto il dispenser e avviene la magia: la tua chip si riempie di goloso formaggio fuso!

Cliccate sul video, ne vale la pena!

Juanita’s Food: il dispenser di Nachos per il 4 luglio.

E, dopo mangiato, che ne dite di una birra? Oltre alla già citata PBR, abbiamo selezionato lo spot di Budweiser “Go Fourth America”, che è una vera chicca per i cinefili a stelle e strisce. 

Ricordate l’emozionante discorso dell’attore Bill Pullman nei panni del presidente Thomas J. Whitmore nel film Independence day (1996)? Ebbene lo spot, targato Vayner Media Agency (https://vaynermedia.com), vede Pullman rivestire i panni del primo cittadino americano e celebrare la ritrovata indipendenza del Paese dopo il periodo pandemico. 

Venticinque anni dopo tornano i brividi e le emozioni del film originale!

Budweiser: Go fourth, America.
Annuncio

IL SOGNO AMERICANO IN UNO SPOT: LA RICERCA DI POTENZA DI DODGE.

Il prossimo spot, del 2020, è davvero un inno al patriottismo americano. 

Si tratta di The Pursuit of Horsepower”, una pubblicità per la TV prodotta da Dodge, storico brand automotive. 

Il rombo delle auto si intona perfettamente con le corde di una chitarra che gracchiano l’inno USA. La traccia sonora è raffigurata da onde dai colori della bandiera. L’esplosione di potenza ed energia è la raffigurazione della celebrazione del sogno americano, la ricerca di potenza!

Dodge: The Pursuite go Housepower

I WANT YOU! LO ZIO SAM IN UNA VESTE SPECIALE!

Adesso facciamo un passo indietro al 2014 e festeggiamo the 4th of july con la classica iconografia americana. 

Ricordate Uncle Sam, la personificazione degli USA per il reclutamento militare? La sua riproduzione è stata utilizzata dal brand Planters, produttori di arachidi e altra frutta secca e dalla loro mascotte Mr Peanut

La campagna digital, firmata da TBWA ha coinvolto gli utenti, invitandoli nella ricerca dei “moderni padri fondatori della Patria”, sosia dei vari Washington, Adams, Franklin e compagnia presidenziale. I fortunati più somiglianti agli ex presidenti hanno vinto una parrucca presidenziale e una confezione di Peanut per festeggiare degnamente il 4 luglio! 

Una cosa è certa: quando si parla di Patria, i cugini oltreoceano ci stupiscono sempre!

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Rossella Burgio

rossella@lagazzettadelpubblicitario.it

Rossella, il mio nome, è una crasi tra due nomi. Anche la mia vita è una crasi tra le mie varia passioni. Siciliana che adora il cibo della Valtellina, viaggiatrice con un lavoro da scrivania, nata vicino al mare ma amante delle camminate in montagna. Cammino con il naso all'insù per un'innata curiosità e amo gli spazi ordinati, un po' come la Gazzetta!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)