Inizio
nft-new-york-lgdp
A cura di Marco Pennacchi

Gli NFT spodestano i brand a Times Square: una conquista confermata da indizi precedenti

Siamo a New York, a Time Square, nell’iconica piazza in cui brillano gli schermi con gli annunci pubblicitari delle più grandi aziende del mondo. A un tratto però i protagonisti non sono più gli annunci pubblicitari ma opere d’arte digitali che si susseguono sotto gli occhi curiosi dei newyorkesi. è questa la prima mostra a cielo aperto del mondo di Token Non Fungibili.

Annuncio

Una vera e propria mostra a cielo aperto con protagoniste le opere digitali dei più grandi artisti del mondo. Time Square si è trasformata per la prima volta in una grande esposizione di opere digitali, dove gli annunci pubblicitari hanno lasciato il posto agli autori di una forma d’arte innovativa e che sta riscuotendo un grande successo.

Lucky Maneki Community, famosa casa di produzione di NFT, aveva già scelto il palcoscenico degli iconici schermi della piazza newyorkese per pubblicizzare la sua nuova linea di 11.358 avatar digitali. Ora una nuova esposizione in cui molti NFT si sono susseguiti tra di loro mettendo in mostra le nuove opere dei novelli Michelangelo della Crypto Art, sotto gli occhi sbalorditi della popolazione, attirata dall’insolito spettacolo.

Ogni opera viene accompagnata da un apposito QR code che, una volta scansionato, porta l’utente direttamente nella pagina di acquisto del NFT.

La NFT.NYC

L’esposizione in questo periodo non è di certo un caso, visto che nella grande mela proprio in questi giorni si è tenuta la NFT.NYC Conference, la più grande manifestazione che ha riunito oltre 5.500 artisti digitali accomunati dalla passione per la Crypto Art. La manifestazione, tenutasi per la prima volta a febbraio 2019 davanti a poche centinaia di persone quasi spaesate dalla novità, ha visto oggi oltre cinquecento relatori salire sul palco per parlare di uno dei settori maggiormente in crescita e che sempre di più sta attirando l’attenzione del grande pubblico. 

15 diversi cartelloni pubblicitari in Time Square sono stati letteralmente invasi dagli NFT e in tutta la città si è respirata un’aria frizzante e stimolante con feste a tema, cene di gala e gallerie digitali in ogni angolo a cui hanno fatto seguito innumerevoli transazioni.

Image Credits: En.cryptonomist.ch

La star dell’evento è stata sicuramente Quentin Tarantino, uno dei più grandi registi attualmente in attività, che ha reso nota una notizia che farà di certo felici i fan più accaniti: presto saranno disponibili NFT legati ai suoi film, come foto sul set, sette scene inedite di Pulp Fiction, audio e gli originali della sceneggiatura dattiloscritta con le correzioni fatte a mano, di suo pugno. Tutto il materiale sarà messo all’asta sulla piattaforma OpenSea, uno dei player più grandi del settore.

Come funzionano gli NFT

In passato gli artisti digitali non erano incentivati a realizzare opere che potevano facilmente essere copiate da chiunque. Lo sviluppo della tecnologia e soprattutto della blockchain hanno cambiato tutto, consentendo la generazione di certificati unici di proprietà e autenticità di ogni file digitale. Quindi improvvisamente ci si è ritrovati ad identificare facilmente un‘immagine, un audio o un video autentico da una copia, preservando la proprietà intellettuale dell’artista.

In questo articolo vi avevamo parlato del meccanismo che si cela dietro agli NFT e come sono nati, mentre qui vi diremo soltanto che la rete di riferimento per tutti gli amanti della Crypto Art è Ethereum, la stessa rete su cui viene scambiata l’omonima criptovaluta. Questa è stata scelta perché ritenuta una delle più sicure e soprattutto perché quella che più si presta alla creazione di veri e propri contratti digitali, che possano certificare in modo rapido i vari passaggi di proprietà di un oggetto digitale.

Annuncio

I numeri del mondo NFT nell’arte

Quello degli NFT è un mondo relativamente nuovo, ma già in forte ascesa. Sul sito internet NonFungible.com possiamo trovare interessantissime statistiche sull’universo della Crypto Art per renderci conto del fenomeno che stiamo osservando. I dati sono aggiornati al 12 novembre: 

  • sono stati scambiati oltre 10 milioni di oggetti digitali;
  • il ricavo totale è stato di oltre 10 miliardi di dollari;
  • il costo medio di ogni oggetto è di 982 dollari.

Numeri da capogiro per un fenomeno che non accenna a rallentare. Nell’ultima settimana la vendita che ha fatto più scalpore è stata quella di Crypto Punk #561, per un ricavo di oltre 2 milioni di dollari. Secondo gli esperti del settore l’NFT avrebbe già più che triplicato il suo valore.

Anche in Italia si strizza l’occhio agli NFT

E la nostra cara Italia? Anche nel Belpaese si sta diffondendo la cultura dettagli NFT e, spinti dai numeri del mercato globale, ora anche a “casa nostra” possiamo trovare un numero crescente di fervidi sostenitori, inclusi numerosi artisti e personaggi famosi.

MK3, società fondata da Achille Lauro insieme ad Angelo Calculli, lo scorso giugno aveva annunciato un accordo di collaborazione esclusiva con Gianluca Comandini, fondatore di AssoBit, con l’obiettivo di introdurre nel mondo musicale nuove forme di business, tra cui appunto la creazione di NFT.

Nell’estate appena trascorsa il duo di stilisti dell’alta moda Stefano Dolce e Domenico Gabbana, in occasione dell’Alta Moda Dolce & Gabbana, hanno presentato la collezione Genesi, una selezione di nove elementi NFT prodotta in collaborazione con UNXD, organizzazione che si occupa di sviluppare nuove frontiere del lusso e della cultura digitale.

nft-dolceegabbana-lgdp
Image Credits: Posh.it

Gli NFT per scopi commerciali, l’esempio del Singles’ Day

Gli NFT non rappresentano solo una forma d’arte a sé stante ma, proprio come le forme d’arte tradizionali, possono essere agevolmente utilizzati anche per scopi commerciali, come strategia di marketing o anche solo per attirare l’attenzione su di un brand. È proprio quello che è accaduto in questi giorni in occasione del Singles’ Day, la tradizionale festa dedicata ai “single” e celebrata da Alibaba con una giornata di sconti e offerte speciali. Una sorta di Black Friday in anticipo per l’e-commerce cinese che in un solo giorno riesce a fatturare milioni di dollari in vendite al dettaglio.

Quest’anno marchi come Burberry e Longines hanno deciso di preparare questo evento in un modo davvero speciale: hanno rilasciato a pochi giorni dal fatidico 11 novembre degli NFT in edizione limitata, associati a oggetti fisici. I token digitali erano disponibili dal 20 ottobre fino appunto al giorno del Singles’ Day, ma la maggior parte è stata venduta in poche ore. 

Annuncio

Burberry ha esaurito in pochi giorni oltre 1.000 sciarpe in edizione speciale in cui era incluso anche un NFT speciale. Prezzo medio di vendita? Circa 453 dollari per ogni sciarpa. Analizzando i commenti e le recensioni è risultato che oltre il 90% degli acquirenti era interessato non tanto al capo d’abbigliamento, quanto all’NFT associato. 

Longines ha messo in vendita 45 NFT in edizione limitata insieme ai suoi modelli di orologi, per un prezzo medio di 2.700 dollari al pezzo, esaurendo tutte le scorte in pochi giorni.

Image Credits: Hypebeast.com

Il futuro passa per gli NFT

Visto il grande successo ottenuto fino a oggi e dando uno sguardo all’evoluzione tecnologica del panorama mondiale, non possiamo che pensare a una crescita costante del mondo NFT. L’arte digitale sta eguagliando (se non superando) l’arte tradizionale come volumi di vendita e valore medio di ogni creazione e, con l’avvento del metaverso, sempre più Token Non Fungibili potranno trovare spazio per gli innumerevoli utilizzi nel mondo commerciale.

Il collezionismo rimane il fulcro di un universo che però sta evolvendo verso un utilizzo diverso e più “creativo” di questa nuova forma d’arte. Noi continueremo come sempre a studiare ed analizzare tutte le notizie ed i numeri nel mondo NFT e vi terremo costantemente aggiornati sugli sviluppi. Nel frattempo…

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Marco Pennacchi

marcop@lagazzettadelpubblicitario.it

Appassionato di marketing e tecnologia, divoro le news ogni giorno a caccia di storie interessanti da raccontare. Ti racconterò di brand, business e tanto altro, cercando di farti emozionare. Seguimi, non te ne pentirai!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)