Inizio
Rassegna del Pubblicitario del 30 maggio - cover La Gazzetta del Pubblicitario
A cura di Redazione

La Rassegna Del Pubblicitario: le novità della settimana in pillole

Tempo di lettura: 5 minuti

La rassegna domenicale di Gazzetta arriva puntuale anche questa settimana. Da Pepsi agli D&AD Awards passando per lo Chef Tony: ecco tutte le principali novità di questi giorni.

Annuncio

Publicis Italia è l’agenzia italiana più premiata al mondo nel 2021 ai D&AD Awards

Sono anni d’oro quelli che sta vivendo Publicis Italia, che dopo aver festeggiato il suo CEO Bruno Bertelli per il titolo di Creativo più premiato al mondo (qui trovate la nostra intervista in esclusiva), questa settimana si è classificata seconda nel ranking mondiale delle agenzie pubblicitarie con più premi ricevuti agli D&AD Awards, uno degli eventi più prestigiosi per l’eccellenza creativa in campo pubblicitario.
L’agenzia di Bertelli ha portato a casa 10 Awards, di cui 6 Yellow Pencils, 2 Graphite Pencils e 2 Woods Pencils.
La campagna più premiata (5 Yellow pencils) è stata “Francesca”, un commercial creato dall’agenzia per Diesel che celebra la bellezza della diversità. Eccolo qui sotto.

“Francesca”, lo spot di Diesel ideato da Publicis Italia

La guerra tra Pepsi e Coca Cola questo mese va in onda nei fast food

La guerra tra Pepsi e Coca Cola si combatte nei luoghi più impensati (ve ne abbiamo parlato qui!). Questo mese, il conflitto più duraturo della storia del capitalismo occidentale va in scena nelle grandi catene di fast food americani. Il giorno 28 maggio decorre negli States il National Hamburger Day e l’occasione ha ricordato al gigante di Purchase un dato sconfortante: eccezion fatta per KFC (che è proprietà di PepsiCo), nessuna grande catena di hamburgherie americane adotta Pepsi come Cola presente a menu. Per sovvertire questo status quo, Pepsi ha pattuito con Mc Donald’s, Burger King e Wendy’s una partnership per una promozione imperdibile: venerdì, chiunque ha acquistato una Pepsi ha ottenuto un rimborso che ha coperto il costo della bibita. Per il lancio dell’iniziativa è stata elaborata una pregevole campagna visuale, che gioca con le tre mascotte dei titani dell’hamburger all’americana. La creatività di cui però tutto il mondo ha parlato è quella che ha visto come soggetto i wrappers delle varie catene, ovvero gli incarti che avvolgono i panini non appena serviti. Qualcuno, dall’agenzia ALMA DDB, ha avuto probabilmente il colpo di genio di una vita, nel notare che, accartocciate nella giusta maniera, lasciavano apparire per magia un logo Pepsi. Solo coincidenze? Pepsi ne dubita molto: si tratta di un evidente segnale che l’hamburger è #BetterWithPepsi.

AGENZIA: ALMA DDB

Il colpo di genio di Pepsi nella campagna #betterwithpepsi

Il ritorno dello Chef Tony (senza Miracle Blade)

Quello che succede a Las Vegas rimane a Las Vegas, di solito. Sì, perchè questa volta il salto dall’America all’Italia è stato rapido e improvviso.
Chiunque di noi abbia un minimo di memoria pubblicitaria, si ricorderà di Chef Tony, il cuoco italo-americano diventato una star della tv per le sue televendite sui famosi coltelli da cucina della linea Miracle Blade (sì, quelli che tagliavano a metà anche i tubi da idraulici).
In occasione del lancio della sua nuova serie Army Of The Dead, Netflix ha deciso di ingaggiare proprio lo Chef di 66 anni per girare un remake di quei commercial in chiave horror. Per l’occasione gli utensili da cucina sono diventati mazze chiodate anti zombie, motoseghe e coltelli da samurai. In chiusura il protagonista della promozione invita a chiamare il numero in sovraimpressione 0235944140 per avere maggiori informazioni. Non è un invito casuale, ci abbiamo provato e ci ha anche risposto.

Netflix ci ha sempre abituato a idee stravaganti per lanciare le sue nuove produzioni, ma questa ha in più un tocco vintage che ci ha folgorato.

Agenzia creativa: Dude

Lo spot di Netflix firmato da Dude

McDonald’s e la nuova canzone rap che celebra il Crispy Mc Bacon

Nel 2020 si sono festeggiati i 20 anni del famosissimo panino di punta di McDonald’s, il Crispy McBacon, ma le celebrazioni proseguono con la nuova campagna firmata Leo Burnett. Un ingegnoso modo per tenere viva l’attenzione della community con una call to action molto interessante per creare una canzone rap da “abbinare” al panino più amato del colosso del fast food. Tramite i social, Instagram in particolare, McDonald’s ha chiesto alla propria fan base di rispondere a quiz, sondaggi e storie per scegliere insieme le parole della canzone: affiancata a questa iniziativa, l’agenzia Leo Burnett ha ideato anche un filtro chiamato “Crispometro” per testare l’amore dei followers nei confronti del panino di casa Mc. Che sia una hit estiva? Lo scopriremo presto.

Agenzia: Leo Burnett

La nuova canzone di McDonald’s per festeggiare i 20 anni del Crispy McBacon

IKEA e il suo robot “climate positive”

È nell’ottica di un’ambiziosa roadmap verde che Ikea ha lanciato, lunedì 24 maggio, la campagna “Change a bit for good”. Il colosso dell’arredamento low cost svedese si è prefissato il 2030 come termine massimo per diventare interamente climate positive. Nel solco di questa campagna di responsabilità sociale d’impresa, nasce questo commercial: una realizzazione di pregevole fattura. Un grazioso robot, un po’ WALL•E di Pixar e un po’ un pezzo di fantascienza steampunk, lotta invano contro disastri ambientali di grandi proporzioni. Rincasato dalla famiglia (composta da altrettanti esemplari robotici), scopre che la lotta per la sostenibilità si combatte partendo dalle piccole abitudini di consumo. Una campagna che strappa un sorriso e che cancella temporaneamente il senso di impotenza che spesso si prova di fronte a un tema di scala sempre più sovrumana. Lo spot andrà in onda sui canali televisivi generalisti in UK, Paesi Bassi e Eire.

Agenzia: Mother London

La campagna “Change a Bit For Good” di IKEA

Guess crea i Guess Z LAb per la Generazione Z

I nati dal 1996 al 2010. Guess sceglie la generazione Z come nuovo focus target per il suo brand e il Chief Creative Officer, Paul Marciano, opta per una strategia comunicativa davvero curiosa e innovativa.
Con la collaborazione di Microsoft, Guess Europe ha ideato un laboratorio creativo per collaborare e creare insieme ai nati di questa generazione. Il nome? Guess Z Lab, naturalmente.
Questo progetto ha lo scopo di creare un contatto diretto con i giovani consumatori, studenti universitari europei pronti ad esporre le proprie idee. Il primo workshop si è tenuto in Svizzera e a questa prima tranche, hanno partecipato 32 studenti provenienti dalle università USI e SUPSI. Il prossimo giro è previsto in autunno. Questo progetto è sia un’opportunità per la Generazione Z di approcciarsi al mondo della moda che una manovra di marketing del brand Guess per lasciare un’impronta significativa nel mercato attuale e futuro. 

La pallavolista Caterina Bosetti nuova brand ambassador di Parmigiano Reggiano

Associamo spesso il Parmigiano Reggiano a quel prodotto italiano simbolo che non deve mai mancare sulla canonica tavola della domenica a pranzo. Più difficilmente, invece, the king of cheese ci evoca l’immaginario della sana alimentazione, dello spuntino proteico e della benzina per le prestazioni sportive ad alta intensità. Questo è in parte un errore: le qualità organolettiche del Parmigiano sono notoriamente ottimali per chi compie grandi sforzi, anche grazie a un apporto proteico ideale per la dieta di un atleta. Sarà per questo che il Consorzio cerca da tempo di penetrare il mercato degli sportivi e lo fa alla vecchia maniera: scritturando testimonial tra le file dei campioni più amati. Dopo il tennista Jannik Sinner e Giulia Ghiretti, campionessa paralimpica di nuoto, è il turno della pallavolista Caterina Bosetti. Campionessa del mondo con la nazionale femminile maggiore nel 2011, Bosetti si dice entusiasta di prestare, a partire dal 25 maggio, il proprio volto al formaggio più amato dagli italiani.

Cristina Bosetti, nuova brand ambassador di Parmigiano Reggiano

Per questa settimana è tutto.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Redazione

redazione@lagazzettadelpubblicitario.it

La Redazione de La Gazzetta del Pubblicitario

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)