Inizio
Inter e Socios.com
A cura di Matteo Zucchi

Socios: chi è il nuovo sponsor di Inter che ha rimpiazzato Pirelli dopo 26 anni

Tempo di lettura: 4 minuti

Ora è ufficiale: Socios.com è il nuovo Global Main Jersey Partner dell’Inter e succede a Pirelli, dopo 26 anni di presenza centrale nel mondo nerazzurro.  

Dopo mesi di indiscrezioni, rumors e un vero e proprio “toto sponsor”, la squadra campione d’Italia e il brand di blockchain hanno annunciato sui rispettivi canali la nuova partnership. 

L’accordo porterà nelle casse del club circa 20 milioni di euro l’anno. 

Oggi vedremo insieme di cosa si occupa Socios.com, quali sono gli obiettivi comuni che legano i due brand e come l’accordo è stato annunciato, diventando trend topic in pochissimi secondi. 

Annuncio

Socios.com: tecnologia, innovazione e vicinanza ai consumatori 

Socios.com è una piattaforma direct-to-consumer (D2C) che sfrutta la tecnologia blockchain per fornire alle principali organizzazioni e club sportivi in tutto il mondo gli strumenti per coinvolgere le loro fanbase globali.

All’interno del gruppo, un ruolo fondamentale è svolto da Chiliz $CHZ, una divisione che si occupa della creazione di Fan Token e della gestione della piattaforma di fan engagement di Socios.com. 

Per intenderci: creo monete virtuali, le metto sul mercato e consento ai tifosi di tutto il mondo di acquistarle. 

Attraverso i Fan Token $INTER, appunto, i tifosi interisti in tutto il mondo diventeranno parte di una vivace comunità digitale su Socios.com. Un modo innovativo per abbattere le distanze.

Ci saranno innumerevoli opportunità di coinvolgimento sulla piattaforma online per tutti i possessori di $INTER Fan Token, compresa la possibilità di influenzare il club in una serie di decisioni con sondaggi interattivi e divertenti che si terranno durante ogni stagione. 

Allo stesso modo i fan avranno accesso a contenuti esclusivi e potranno mettere alla prova le loro abilità in giochi, concorsi e quiz relativi al mondo Inter, gareggiando in classifiche globali per guadagnare premi ed esperienze VIP virtuali e dal vivo.

Socios.com e Inter: loghi a confronto

Obiettivi questi che si sposano alla perfezione con quelli che Inter ha da diversi anni a questa parte, come confermato dal CMO di Inter, Luca Danovaro: “La nostra partnership con Chiliz e Socios.com è solidamente basata su valori fondamentali che condividiamo: tecnologia, innovazione e vicinanza ai nostri tifosi”.

Annuncio

Socios.com e il calcio: la partnership con il Valencia C.F.

La partnership con l’Inter non è la prima occasione che ha visto Socios.com e il mondo dello sport allineati sul medesimo fronte.

Infatti, più di quaranta importanti organizzazioni sportive hanno collaborato con Socios.com per lanciare i propri Fan Token, compresi club europei come Barcellona, Arsenal, Psg e Atletico Madrid, oltre alle Nazionali di Argentina e Portogallo, così come diversi team di F1, esports e cricket. 

Da giugno 2021, inoltre, Chiliz ha raggiunto un accordo di partnership con il Valencia, grazie al quale il prossimo Fan Token $VCF diventerà sponsor di maglia del club per tutta la stagione 2021/22. 

Socios.com Main Partner di Valencia C.F.

Non solo Inter quindi, ma un progetto fondato su radici ben più profonde e destinato a espandersi sempre di più.

Basti pensare che quasi 1,2 milioni di fan hanno già scaricato l’app di Socios.com e la rapidissima crescita dell’azienda continuerà grazie a molti altri lanci di Fan Token con partner di livello globale.

Annuncio

Socios.com e Inter: il lancio social 

Inter Media House ha dimostrato negli ultimi anni di essere un passo avanti alle dirette concorrenti nel presentare al mondo nuovi calciatori, allenatori e… partnership.

Anche oggi le aspettative non sono state disattese. 

Presentazione di Socios.com di Inter Media House

Una nuova era è iniziata e i tifosi sono pronti ad abbracciarla: benvenuti nel futuro dell’Inter. 

#IMMORETHANAFAN l’hashtag ufficiale, in cima ai trend del momento. 

Annuncio

Socios.com spinge l’Inter sul podio in Italia

Dati in milioni di Euro (fonte: calcioefinanza)

L’accordo appena ufficializzato porterà nelle casse del club nerazzurro circa 20 milioni di euro a stagione, collocandolo sul podio delle squadre italiane maggiormente arricchite dai rispettivi sponsor.

Se la Juventus ricava 45 milioni l’anno da Jeep e la Fiorentina 25 milioni da Mediacom, subito dopo si colloca proprio il club di proprietà di Suning. 

Va tuttavia segnalato come quello nerazzurro sia l’accordo dal valore maggiore se non consideriamo quelli con parti correlate.

Nel caso della Juventus, infatti, sia il club bianconero che Jeep sono controllate da Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann, mentre Mediacom è di proprietà di Rocco Commisso, patron della stessa Fiorentina.

Dati, questi, che conferiscono ancora più importanza ad una partnership tanto anticonvenzionale quanto fondamentale da un punto di vista economico. 

Annuncio

Socios.com e i tifosi: come reagiranno a questo cambiamento? 

Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter

Una domanda molto difficile a cui rispondere.

Stiamo pur sempre parlando dello sport più bello e seguito del mondo, il calcio, in cui romanticismo e tradizione sono due colonne portanti. 

Non vedere più al centro della maglia dell’Inter il logo di Pirelli è un duro colpo per ogni affezionato nerazzurro.

I traguardi raggiunti insieme al gruppo di Tronchetti Provera sono indimenticabili e per i più tradizionalisti sarà dura accogliere con entusiasmo sia la nuova maglia, che ha abbandonato le classiche strisce nerazzurre, sia il nuovo sponsor.

Tuttavia, soprattutto dopo l’ultimo anno, il calcio si è rivelato un sistema economicamente “malato”, sull’orlo dell’implosione, per cui sono più che mai necessari fondi provenienti dall’esterno.

Poco importa essere finanziati da Pirelli o da Socios.com, ciò che conta è la stabilità finanziaria del club, indispensabile per garantirne la sopravvivenza e i risultati sportivi. 

Il progresso è inarrestabile e ha un prezzo.

Saranno i tifosi a decidere se pagarlo, ottenendo in cambio preziosissimi Fan Token, oppure se disaffezionarsi sempre di più.

Ai posteri l’ardua sentenza. 

Ci leggiamo presto! 

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Matteo Zucchi

matteo@lagazzettadelpubblicitario.it

Ciao a tutti! Mi chiamo Matteo, ho 26 anni, sono un grande appassionato di sport e non solo. Amo scrivere e veicolare emozioni, sulla carta stampata e sul web. Polemico a volte, spesso, forse troppo, ma sempre in modo costruttivo. Spero ci leggeremo presto da queste parti!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)