Inizio
Sponsor Serie A 2021/2022
A cura di Matteo Zucchi

Serie A: chi sono i nuovi sponsor scesi in campo nel 2021

Tempo di lettura: 5 minuti

La stagione 2021/2022 è ufficialmente cominciata: ora si fa sul serio. 

Terminati il calcio d’agosto e ieri sera anche l’amato/odiato calciomercato, siamo pronti a tuffarci in un’annata che promette spettacolo e sorprese. 

Abbiamo assistito nell’ultimo mese a cambi di maglia clamorosi, come potranno testimoniare i tifosi di Barcellona e Juventus, orfani delle loro stelle più luminose. 

Tuttavia le sorprese non sono finite.

Anche in chiave sponsor stiamo assistendo, all’interno del nostro campionato, a delle novità molto interessanti e oggi andremo a raccontarvele.

Annuncio

L’IMPORTANZA DEGLI SPONSOR

Classifica dei ricavi da sponsor (fonte Calcioefinanza) 

Prima di addentrarci nei principali cambi di sponsor che hanno interessato alcune delle squadre militanti in Serie A, è opportuno fare una premessa. 

Il ruolo degli sponsor, nel calcio moderno, è di fondamentale importanza. 

In un calcio sempre più economicamente insostenibile, in cui i cartellini dei giocatori lievitano sempre di più, di pari passo con gli ingaggi e con le commissioni ai procuratori, si fa in fretta a capire come ogni fonte di ricavo sia vista come una vera e propria manna dal cielo

Per questo motivo stiamo assistendo a innumerevoli cambiamenti: diverse squadre hanno abbandonato i propri sponsor storici, lasciandosi affiancare da altri privi di storia ma ricchi di.. denaro. 

Decisioni che fanno storcere il naso ai tifosi più romantici ma che fanno sorridere le casse.

Non si può soddisfare tutti, dopotutto. 

INTER E SOCIOS.COM

L’annuncio ufficiale della partnership Inter Socios

Il cambiamento che salta più all’occhio riguarda sicuramente l’Inter, che dopo ventisei anni non avrà Pirelli come sponsor di maglia. 

Il noto produttore di pneumatici è stato infatti rimpiazzato da Socios.com, presente sulle maglie con il nome di $INTER FAN TOKEN, la moneta virtuale con cui i tifosi nerazzurri sparsi in tutto il mondo possono beneficiare di contenuti esclusivi. 

Pirelli rimarrà tra gli sponsor dell’Inter, ovviamente, ma perde di fatto il ruolo di protagonista assoluto. 

Un vero e proprio calcio alla storia e.. alla tradizione.

Anche lo stile delle maglie da gara è stato completamente cambiato, dalle tradizionali strisce nerazzurre si è passati ad un pitonato piuttosto discutibile.

Solo il tempo e le vendite registrate ci sapranno dire se le scelte si sono rivelate azzeccate.

Ti sta piacendo il nostro articolo?
Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per non perdere i nostri speciali riservati in arrivo ogni Domenica!

NAPOLI E EMPORIO ARMANI

Presentazione delle nuove maglie del Napoli a cura di Emporio Armani

Altrettanto innovativa è la collaborazione tra Napoli e Emporio Armani, che guadagna spazio sulla jersey ufficiale della società partenopea dopo un’estate alla ribalta: insieme ad Asics EA7 ha sponsorizzato la rappresentativa olimpica azzurra a Tokyo.

In questo caso tradizioni pienamente rispettate, con maglia azzurra, Lete e Msc al centro della maglia, ma un importante cambiamento di fornitore ufficiale. 

Gli azzurri infatti vedono terminare la sponsorizzazione di Kappa, la quale garantiva entrate per 8 milioni annui, e produrranno internamente le divise, il cui design sarà curato direttamente da Giorgio Armani.

Una mossa stupefacente.. per chi non conosce Aurelio De Laurentis.

ADL infatti non è nuovo a scelte simili: vi dice qualcosa il binomio Napoli – Marcelo Burlon

Correva l’Aprile 2021, praticamente l’altro ieri. 

Tradizionali nell’innovazione. 

ROMA E DIGITALBITS

Zaniolo (Roma) e Digitalbits

Un uragano di novità si è abbattuto sulla capitale durante quest’estate 2021. 

Tra le tante, abbiamo il passaggio di consegne da Qatar Airways a DigitalBits come main sponsor della Roma

I Giallorossi e la società di blockchain infatti, il 27 luglio scorso, hanno ufficializzato un accordo esclusivo di partnership della durata di tre anni, per un valore di 36 milioni di euro.

Mica male, insomma. 

Il lancio di questa partnership è avvenuto durante l’amichevole Roma – Montecatini, partita che ha visto l’esordio in panchina dello Special One: Josè Mourinho

Mai lasciare nulla al caso, soprattutto in operazioni di questo tipo. 

Per quanto riguarda la produzione delle magliette da gara, come annunciato già da tempo, è NewBalance ad occuparsene. 

Annuncio

FIORENTINA E MEDIACOM

Presentazione ufficiale della nuova maglia della Fiorentina

La nuova divisa della Fiorentina riporta i tifosi viola indietro di 30 anni, alla stagione 1983/1984, quando la squadra arrivò terza in campionato.

Dolci ricordi, conditi da un elemento comune: oggi, come allora, la panchina è affidata a un ex regista. Vincenzo Italiano oggi, Giancarlo De Sisti negli anni ’80.

Corsi e ricorsi storici, con un pizzico di modernità.

A differenza di allora, Opel non è più il main sponsor – ormai da diversi anni, in realtà – .

Al suo posto abbiamo Mediacom, azienda statunitense di telecomunicazioni fondata nel 1995 proprio da… Rocco Commisso, il patron dei Viola.

25 milioni l’anno per la squadra, un accordo sicuramente redditizio che fa sognare i tifosi con ambizioni sempre più elevate.

La nuova maglia del Venezia al lancio ufficiale

VENEZIA E KAPPA

Esattamente a vent’anni dall’ultima volta, il Venezia torna a giocare in serie A, dopo una promozione tanto sofferta quanto inattesa.

C’era grandissima curiosità  sulle nuove maglie, soprattutto dopo il chiacchieratissimo annuncio del passaggio da Nike, sponsor tecnico dei lagunari negli ultimi sette anni, al brand nostrano Kappa.

Risultato? Sicuramente una delle maglie più apprezzate della Serie A, frutto del lavoro di Kappa e dello studio creativo Fly Nowhere di New York. 

A primo impatto non possiamo ignorare un sacco di richiami alla città di Venezia: dalla trama che copre per intero la maglia, ispirata alle facciate dei palazzi storici veneziani, alla presenza sulla parte frontale delle stelle della Basilica di San Marco, disposte in modo da formare una V.

Non c’è che dire: complimenti al Venezia e a Kappa. 

Annuncio

TORINO E SUZUKI

La seconda maglia del Torino “Eterna Amicizia”

Non tutti i club hanno optato per un cambiamento radicale. 

Alcune squadre infatti, come il Torino di Cairo, hanno preferito continuare nel solco di una tradizione positiva. 

I granata avranno ancora Suzuki come main sponsor per la stagione calcistica 2021/2022.

Stiamo parlando di una collaborazione proficua nata nel 2013.

Vi starete chiedendo allora come mai è presente in questa rassegna che elenca le principali novità della stagione.

Abbiamo deciso di inserire il Torino per celebrare la bontà di un’iniziativa che vede protagonista la seconda maglia del club. 

La tanto amata banda diagonale granata torna dopo ben quattro campionati. 

Si tratta di un omaggio agli amici del River Plate.

Un gemellaggio nato nel 1949 dopo la tragedia di Superga, quando la squadra di Buenos Aires fu la prima a rendersi disponibile per giocare una partita di beneficenza contro una squadra composta dai grandi calciatori delle altre squadre italiane, riuniti con la maglia del Toro. 

Da allora capita spesso che i due club si “scambino” le maglie: il Torino usa la banda verticale su sfondo bianco tipica del River Plate, il River Plate invece usa il granata, colore tradizionale del Torino.

Una bella storia, rara di questi tempi, in cui il denaro la fa da padrone in barba alla tradizione e alla storia

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle ventimila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Matteo Zucchi

matteo@lagazzettadelpubblicitario.it

Ciao a tutti! Mi chiamo Matteo, ho 26 anni, sono un grande appassionato di sport e non solo. Amo scrivere e veicolare emozioni, sulla carta stampata e sul web. Polemico a volte, spesso, forse troppo, ma sempre in modo costruttivo. Spero ci leggeremo presto da queste parti!

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)