Inizio
Spot Super Bowl 2021
A cura di Redazione

Super Bowl 2021: i 5 migliori spot andati in onda

Tempo di lettura: 4 minuti

La prima maratona pubblicitaria in diretta è stato un successo. Oltre 56 spot del Super Bowl 2021 commentati, minuto per minuto, qui sul nostro sito con tanto di pagelle.

Fare notte fonda in redazione, anche se a distanza, non è mai stato così emozionante. Abbiamo guardato e commentato in diretta ogni spot andato in onda durante il Super Bowl di quest’anno, vinto con grande merito sportivo dalla squadra di casa, i Tampa Bay Buccaneers.

Tra grandi conferme, brand habitué del Super Bowl, e new entry, le interruzioni pubblicitarie mostrate agli oltre 100 milioni di spettatori, collegati da ogni parte del mondo, ci hanno restituito un interessante spaccato delle linee comunicative che le varie aziende hanno intrapreso quest’anno.

Abbiamo stilato la classifica dei 5 spot del Super Bowl 2021 che, secondo noi, hanno colpito maggiormente nel segno, sia dal lato emotivo che dal lato puramente commerciale.

Spoiler: non hanno vinto i grandi brand, almeno questa volta.

Annuncio

5. Logitech: che cos’è, in fondo, la logica?

Per creare il futuro che desideriamo dobbiamo sconfiggere la logica del passato. Per creare il futuro che desideriamo dobbiamo zittire quella voce che ci dice “Oh no, non puoi” rispondendo “Oh sì, lo farò.”

Lo spot che Logitech ha presentato al LV Super Bowl, la prima apparizione per l’azienda svizzera, è un inno all’illogicità, alla creatività, all’emotività e al coraggio, un film che punta dritto al cuore di tutti noi per invitarci a dare voce al nostro lato più irrazionale ed estroso.

Lil Nas X, giovane rapper che ha firmato la hit Old Town Road, recentemente remixata da Billy Ray Cyrus (sì, proprio lui, ndr) e Diplo, presta la sua voce e la sua eccentricità per mettere in mostra la gamma che Logitech ha ideato per i creators digitali.

Streamer, graphic designers, cantanti, podcaster e creativi di ogni natura sono i veri protagonisti dell’incredibile, ed emozionante, spot dell’azienda svizzera, che nel 2020 ha chiuso i bilanci con cifre da oscar della finanza.

Defy logic (sconfiggi la logica, ndr) è il payoff che accompagna l’intero spot pubblicitario, un curioso gioco di parole che ribalta completamente la filosofia del marchio: Logitech, tecnologia con una logica.

Una climax emozionale nelle immagini che compongono lo spot, abilmente cucite da una colonna sonora ricca di pathos. Ottimo lavoro Logitech, avete contribuito a creare e sviluppare quello che, con tutta probabilità, sarà il mondo del lavoro del futuro.

Prima apparizione: incredibile. Ora, scusateci, ma ci è venuta inspiegabilmente voglia di comprare un mouse nuovo.

Logitech al Super Bowl 2021

4. Cheetos: le patatine arancioni irresistibili conquistano ancora 

“#Itwasntme”, così Cheetos si è presentato al Super Bowl con un cast spettacolare. L’hashtag richiama la canzone di Shaggy, uno dei protagonisti che accompagna momenti di vita quotidiana di Ashton Kutcher e Mila Kunis (protagonisti di molti film assieme, oltre ad essere marito e moglie nella vita reale).
La canzone è rivisitata per promuovere i nuovi Cheetos Crunch Pop Mix e racchiude perfettamente le accuse di Ashton a Mila (ad esempio di mangiare e sporcare il divano) con lei che ribatte dicendo “itwasntme”, con le dita color arancione patatine. Uno spot divertente e che ancora una volta unisce il mondo musicale a quello pubblicitario. 

Pollice in su (sporco di patatine ovviamente) per Cheetos.

Cheetos al Super Bowl 2021

3. Huggies: un pannolino che odora di coincidenze

Come tutti sappiamo, i pannolini non sono di certo l’oggetto dei desideri di ogni mamma o papà, soprattutto per il loro odore non propriamente floreale. Huggies però, nella sua prima apparizione nella storia del Super Bowl, ha esordito con una versione di pannolini che profumano di fatalità. Gli attori scelti infatti sono nati Domenica 7 Febbraio 2021, ossia il giorno stesso in cui si è giocato il Super Bowl. Grazie ad una corsa contro il tempo il team di Huggies è riuscito a recuperare le prime immagini di neonati (concesse dai genitori) da tutta l’America, mandandoli in mondo visione.
L’idea di quest’impresa è nata dal desiderio dell’azienda di comunicare di essere al fianco delle famiglie americane, che secondo una statistica in 1 caso su 3 non hanno i fondi per poter acquistare pannolini a sufficienza per i loro neonati. Huggies si impegnerà a tal proposito a donare oltre 10 milioni di pannolini alla National Diaper Bank Network nel 2021.
Almeno per quanto riguarda lo spot, la missione è stata portata a termine.

Chapeau.

Huggies Al Super Bowl 2021

2. Cadillac: si guida senza mani, di forbice.

General Motors, tra i vari slot pubblicitari acquistati, può vantare uno spot che entra di diritto nella nostra top 5.
Parliamo della nuova Cadillac elettrica, ma soprattutto di Edward Mani di Forbice.
Avete letto bene: nella notte del Super Bowl General Motors ha rievocato il protagonista di un film di 31 anni fa, soprannominandolo Edgar.
Interpretato dall’attore Timothée Chalamet, Edgar si manifesta fuori luogo in diverse scene di vita quotidiana a causa delle sue mani fuori dal comune, fino a quando la mamma gli regala l’ultimo modello della Cadillac elettrica, che tra i vari plus ha la guida assistita senza mani.
L’epilogo ha un lieto fine degno delle migliori storie.
Siamo davanti ad una delle migliori rievocazioni meglio utilizzate a livello pubblicitario.

Ecco come dare un taglio netto alle solite pubblicità.

Cadillac al Super Bowl 2021

1. Jeep: Stati Ri-Uniti D’America

C’è una cappella in Kansas. Si trova esattamente in centro alla quarantottesima. È sempre aperta. Non chiude mai.

Così inizia il commercial di Jeep. Bruce Springsteen e un imponente storytelling mettono in scena l’America ancora scioccata dai fatti di Capitol Hill. Un paese diviso e scosso, che ha disperatamente bisogno di un messaggio di riconciliazione. Una nazione che non può essere disonorata da semplicistiche divisioni in stati rossi e blu. The boss mette in scena quello che è, a conti fatti, un discorso d’insediamento presidenziale, un manifesto politico. Jeep, sullo sfondo, incassa e incornicia. Per distacco la cosa più vera, vibrante e necessaria della serata. Quando la pubblicità racconta l’oggi, è buona pubblicità: non possiamo che tacere, e lasciarci rapire. Parola per parola.

Jeep al Super Bowl 2021

Siete d’accordo o avreste scelto altri spot? A voi la risposta finale.

Ci leggiamo presto!

Redazione

redazione@lagazzettadelpubblicitario.it

La Redazione de La Gazzetta del Pubblicitario

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)