Inizio
Wimbledon
A cura di Alan Conti

Wimbledon, lo spot del tempio green è un cartoon

Wimbledon diventa un cartoon in uno spot alla vigilia del torneo nel green della Regina fresca di giubileo

Annuncio

Il Roland Garros è appena stato messo alle spalle e già gli occhi degli Slam roteano velocemente verso l’erba. Non una qualsiasi ma Wimbledon. Il giardino della regina, quest’anno, celebra un’edizione tutt’altro che banale: sarà quella del centenario. Ecco perché lo spot per lanciarla realizzato da The All England Lawn Tennis Club (Aeltc) è davvero speciale rispetto ad un panorama solitamente un po’ ingessato.

Il cartoon per Wimbledon

WIMBLEDON DIVENTA CARTONE ANIMATO

Prodotto dall’agenzia Craft London ai Nexus Studios ecco che Wimbledon diventa un cartone animato surreale con dentro tutto quello che ha reso questo torneo una leggenda oltre all’ovvio del tennis. Dalle architetture alla moda passando, chiaramente, per i cappelli, gli ombrelli, la pioggia, i ventagli, gli occhiali da sole e i campioni che qui hanno scritto la storia: da Serena Williams a Rafa Nadal.

I migliori colpi di Federer a Wimbledon

RICOMPORRE WIMBLEDON IN UN SOGNO

“Abbiamo voluto prendere un’icona nazionale e rivisitarla in quello che appare come un vivido sogno” le parole di Smith and Foulkes che hanno diretto lo spot agli Studios. “L’uso fluido dei testi e delle transizioni è pensato apposta per dare una sensazione di fluidità onirica al tutto”. Lo spot sarà passato nelle televisioni e distribuito sui social media del torneo che prenderà il via lunedì 27 giugno.

Ci leggiamo presto!

Sempre più grandi, grazie a Te.

Cara lettrice e caro lettore, se fai parte delle venticinquemila persone che ogni mese sceglie di leggere La Gazzetta Del Pubblicitario per informarsi, arricchirsi o divertirsi, questa lettera è per te…

Alan Conti

alan@lagazzettadelpubblicitario.it

Dicono che io faccia il giornalista ma in realtà inseguo solo da sempre la mia curiosità. Sollazzo e affanno perpetui. Ogni racconto ha il suo vestito: cerco di tagliarlo e cucirlo rendendogli semplicemente onore. Ironia e capacità di non prendersi troppo sul serio sono due bussole che tendo a non lasciare fuori dalla mia bisaccia.

Ehi lettore!

 

Prima di migrare verso altri siti, vorremmo ringraziarti di essere passato da qui.

 

Se ti è piaciuto l'articolo e non vuoi perderti i prossimi, puoi iscriverti alla nostra NEWSLETTER con un semplice passaggio qui sotto!

 

Sì, hai capito bene, la nostra newsletter arriva una volta alla settimana,

ogni domenica.

E come sempre, ci leggiamo presto!

Cliccando su ISCRIVITI acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 (GDPR)